Orso marsicano messo in fuga a Pescocostanzo: “ora lo faccio correre” e diffonde il video nei social

Orso Marsicano messo in fuga a Pescocostanzo. Il video è divenuto virale nella giornata di ieri, grazie ad una persona che ha immortalato di prima mattina un plantigrado passeggiare per le vie del borgo.

ORSO MARSICANO MESSO IN FUGA E FILMATO A PESCOCOSTANZO: “ORA LO FACCIO CORRERE” . CC FORESETALI A LAVORO PER RISALIRE A CHI HA GIRATO IL VIDEO

Un esemplare di Orso Bruno Marsicano nella prima mattinata della giornata di ieri è stato immortalato camminare tranquillamente per le vie del borgo di Pescocostanzo. Un uomo accortosi della presenza del plantigrado, ha deciso di immortalarne le sue gesta ma anche di rendere virale il suo comportamento, compiacente di volere spaventare e mettere in fuga l’animale.

Orso Marsicano messo in fuga a Pescocostanzo

Orso Marsicano messo in fuga a Pescocostanzo.Foto di Archivio Gianpiero Cutolo

L’orso inizia a correre spaventato appena il signore ha iniziato a battere le mani. Il plantigrado nella notte avrebbe divorato qualche animale e assaltato un pollaio della zona.

Ricordiamo che riprendere un animale selvatico non costituisce assolutamente reato, mentre è un gesto sconsiderato quello di spaventarlo e mettere in fuga gli animali quando non costituiscono nessuna forma di pericolo. In queste circostanze è necessario contattare i Carabinieri Forestali e avvisarli della presenza, in questo caso, di un plantigrado.

Roberto Sciullo, Sindaco di Pescocostanzo, ha immediatamente emesso un’ordinanza visto la presenza dell’orso, che vieta a tutti i cittadini e non solo di lasciare del cibo in strada. E’ stato anche richiesto, come affermato dallo stesso primo cittadino, al Parco Nazionale della Majella, di aumentare i controlli affinchè una situazione del genere non si verifichi più.

Ho chiesto al Parco nazionale della Maiella di aumentare la vigilanza e mi hanno garantito che sono in corso controlli specifici. Dobbiamo evitare certe situazioni

Intanto i Carabinieri Forestali indagano per risalire da chi sono state girate queste immagini, che le ha condivise sui social quasi vantandosi di avere messo in fuga l’animale.

Può capitare in questi periodi, specie nelle zone assiduamente frequentate dai plantigradi, di incontrarli, ma non è necessario spaventarli per provare a metterli in fuga. Per le opere di allontanamento ci sono i guardiaparco o i Carabinieri Forestali, per questo motivo diffondere delle immagini che incitano altre persone a spaventare gli animali possono risultare dannose per gli stessi.

Le immagini dell’orso marsicano messo in fuga a Pescocostanzo stanno creando indignazione per gli stessi cittadini del borgo, molti dei quali considerano il plantigrado un animale da proteggere e non da spaventare.

Comments (No)

Leave a Reply