Orsa Gemma, continuano le marachelle. Incursione nel palazzo di una pasticceria

Orsa Gemma, è nuovamente il plantigrado più anziano del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise a far parlare di se in questi giorni, dopo le incursioni che nei giorni scorsi l’hanno vista protagonista in una nota pizzeria della zona.

ORSA GEMMA, INCURSIONE IN UN CONDOMINIO DOVE C’E’ UNA PASTICCERIA

Ad accorgersi della marachella dell’orsa, ricordiamo innocua, questa volta è stato il Signor Silvestri, Carabiniere in congedo, che intorno alle 04:30 del mattino ha sentito dei rumori all’interno del palazzo del suo condominio.

Come ha riferito all’ANSA non era assolutamente spaventato, perchè il quartiere è da sempre molto tranquillo e il dirimpettaio è solito svegliarsi molto presto la mattina per svolgere le vicende di casa.

Stando a quanto ha riportato Silvestri, l’animale avrebbe rotto la porta che conduce alle cantine del condominio e sarebbe riuscita a salire fino al terzo piano. E’ stato proprio il carabiniere in congedo a far notare che le scatole erano state tutte quante smosse e che le pedate e i bisogni confermano proprio quanto affermato dallo stesso testimone.

La palazzina è quella dove è presente la pasticceria “Pan dell’Orso” e dove con probabilità l’orsa avrebbe voluto recarsi con piacere.

Ricordiamo che in data 3 settembre il plantigrado aveva fatto irruzione all’interno di un albergo, rubando i pasticcini che si trovavano proprio a pochi passi dalla cucina.

Satolla in quella circostanza, Gemma, aveva poi deciso di ritirarsi con estrema calma sulle scalette di un villino e mettersi a riposare.

AVVISTAMENTE ORSI CONTINUA, LE TELECAMERE A INFRAROSSI MOSTRANO GEMMA SCAPPARE AL SOPRAGGIUNGERE DI UN ALTRO ORSo

Intanto gli avvistamenti di orso marsicano continuano, e in particolare qualche giorno fa è stato condiviso un video dallo zoologo Paolo Forconi, che ha mostrato come una telecamera ad infrarossi ha ripreso Gemma arrampicarsi su un albero da frutta.
Improvvisamente l’animale, dopo avere sentito l’odore di un altro orso, è fuggito.

Ha spiegato lo zoologo che probabilmente questo è accaduto perchè sul posto è sopraggiunta un’altra orsa che al contrario di Gemma è dominante.

Sarebbe questa anche una delle cause per le quali gli orsi si spingono alla ricerca del cibo in pianura, perchè la scarsità di mangime in montagna esorta gli esemplari meno dominanti ad andare alla ricerca di provviste da fare in modo semplice nell’immondizia lasciata nei borghi.

Ricordiamo che il plantigrado a Scanno, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, è molto amato, nonostante in molti hanno richiesto al Parco Nazionale d’Abruzzo, lazio e Molise di prendere dei provvedimenti per impedire all’orsa di entrare con così tanta facilità all’interno dei paesi.

CUCCIOLI DI AMARENA, STANNO BENE E INDIPENDENTI

Intanto nella giornata di ieri è andata in scena la manifestazione per Amarena, e per i suoi cuccioli dei quali in molti chiedono notizie.

Il Parco d’Abruzzo ha fatto sapere che gli animaletti stanno bene, e che al momento sono monitorati da guardiparco. Risultano indipendenti, e qualche giorno fa come gli ha insegnato la loro mamma si sono spinti all’interno dei paesi circostanti per ricercare del cibo. Probabilmente frutta.

Intanto l’ Orsa Gemma mantiene l’attenzione mediatica elevata sugli orsi e sulle loro vicende.

 

Comments (No)

Leave a Reply