Ondata di caldo in Italia, +22°C raggiunti ad Aosta. Da domani a rischio valori record

Ondata di caldo in Italia, valori eccezionalmente caldi in queste ore stanno interessando la nostra Penisola da nord a sud. Nella giornata di domani, ma anche nei prossimi giorni sono a rischio veri e propri record di temperatura.

ONDATA DI CALDO IN ITALIA, +22°C RAGGIUNTI AD AOSTA. DOMANI POSSIBILI RECOR DI TEMPERATURA

Ondata di caldo in Italia, da domani a rischio record di temperature in Italia

Ondata di caldo in Italia, da domani a rischio record di temperature in Italia

Ne abbiamo ampiamente parlato nel corso dei giorni passati, sempre attraverso le proiezioni che elaboriamo settimanalmente grazie all’ausilio del centro di calcolo Europeo ECMWF.

La situazione meteorologica è andata nettamente peggiorando nel corso dei giorni, con le varie emissioni deterministiche che pian piano hanno confermato l’instaurarsi di un anticiclone ad omega con contributo subropicale.

Questa situazione è solitamente molto preoccupante, soprattutto per le sorti della stagione invernale, già piuttosto scialba, e che per i prossimi 10 giorni circa potrebbe vedere delle temperature anomale per il periodo interessare il territorio europeo.

La giornata odierna è stata già piuttosto impressionante sotto il profilo delle temperature, con città come Aosta dove all’aeroporto sono stati raggiunti i +22.6°C. A quota 1000 metri invece sono stati raggiunti i +20°C.

La giornata di domani, come mostra anche l’anomalia delle temperature alla 500 hpa per le prossime ore, vede l’intensificarsi di questa alta pressione e strutturarsi a tutte le quote isobariche.

Per questo specialmente tra Francia, Spagna e Italia occidentale non sono esclusi dei veri e propri record di temperatura.

In Francia, specialmente a Nimes e MontPellier, sono stati raggiunti e superati i +20°C stabilendo il record di temperatura per il mese di gennaio.

Anche in Austria, in Tirolo, a Landeck è stato battuto il precedente record del 1993 con una temperatura di +16.7°C di massima. In Baviera la colonnina di mercurio è arrivata a toccare i +18°C.

Una situazione davvero eccezionale per il mese di gennaio, che al momento e per i prossimi dieci giorni continua a non mostrare alcun segnale di cambiamento.

NORD AMERICA SOTTO ONDATA DI CALDO ECCEZIONALE

Non vanno certamente meglio le cose nel Nord America, in Canada in particolare, dove nelle settimane passate c’è stata una ondata di freddo come non se ne vedevano da anni, ma dove oggi, al contrario di pochissimi giorni fa ci sono valori di temperature al di sopra dei +20°C rispetto alle medie del periodo.

Il 2024 in Italia è partito ricalcando le impronte di un dicembre eccessivamente mite, dove anche li i valori medi sono risultati nettamente al di sopra delle medie del periodo.

Se anche gennaio, come probabile che sia, dovesse chiudere con una anomalia termica positiva, si tratterebbe dell’ottavo mese di fila in cui le temperature risultano fortemente positive rispetto alle medie.

La stagione dello sci è in crisi, e all’orizzonte c’è solo questa ondata di caldo in Italia, che da domani potrebbe portare a frantumare anche diversi record di temperatura sul nostro Paese.

 

Comments (No)

Leave a Reply