Natrice dal collare in mare a Chioggia, è possibile incontrarla in acque salate?

Natrice dal collare in mare

La natrice dal collare o biscia dal collare, nome scientifico Natrix natrix, è un serpente non dotato di veleno della famiglia Natricidae a distribuzione euroasiatica.

Giorni fa è stato avvistato un esemplare di natrice dal collare in mare, nei pressi di Chioggia. Un serpente in acqua salata? La foto pubblicata sulla pagina Facebook Identificazione Anfibi e Rettili è eloquente.

Natrice dal collare mentre nuota al largo di Chioggia

Eppure le natrici hanno ottime capacità natatorie; è stata documentata anche una buona tolleranza alla salinità dell’acqua, caratteristica che le rende capaci di cacciare anche nelle zone di estuario e, più raramente, in mare.

La Natrice dal collare si trova, infatti, spesso nei pressi dei corsi d’acqua ricchi di anfibi, che segue però anche nei loro altri habitat lontani dagli argini. Oltre a cibo a sufficienza, questa biscia ha bisogno di posti soleggiati, nascondigli come muri a secco, cataste di rami o pietrai.

Durante l’inverno, si rifugia in tane al riparo dal gelo, come cavità nel terreno o negli alberi, sotto pietre, nelle fessure dei muri, nei luoghi di compostaggio o nei mucchi di segatura.

Natrice dal collare, cacciatrice di rane

La Natrice dal collare si nutre soprattutto di rane e rospi, ma non disdegna i tritoni, le salamandre, le larve di anfibi e occasionalmente i pesci.

Questa abile cacciatrice non va tanto per il sottile e ingoia la preda ancora viva, avvalendosi del moto alternato dei due lati della mandibola per mandare il ‘boccone’ sempre più in profondità.

Parecchie rane non si arrendono facilmente e si gonfiano trattenendo l’aria, ma la Natrice non si scompone: afferrando in genere le prede dalla parte posteriore, le ‘strizza’ prima di ingurgitarle.

La natrice dal collare è tipicamente verde scuro o marrone con un collare giallo caratteristico dietro alla testa a cui deve il nome. Il colore potrebbe andare inoltre dal grigio al nero. La parte inferiore è più chiara.

La natrice dal collare è uno dei più grandi rettili europei raggiunge una lunghezza totale di 150 cm, in rari casi esemplari di notevoli dimensioni possono raggiungere una lunghezza massima di 200 cm.

Non possedendo armi letali, in caso di pericolo la natrice dal collare resta ferma immobile, assumendo un atteggiamento di morte apparente, e vomitando sostanze fortemente maleodoranti, riesce molto spesso ad allontanare potenziali predatori.

In altri casi può adottare una difesa attiva, soffiando ripetutamente, gonfiando il corpo e mostrando un capo triangolare, che ricorda quello della ben più temuta vipera.