Monte Velino: liberati gli accessi al rifugio Capanna di Sevice

Monte Velino: il rifugio Capanna di Sevice torna accessibile.
Il Gruppo Escursionisti Velino comunica:”Oggi con molto piacere e tanta volontà abbiamo liberato gli accessi del Rifugio. Pertanto il locale invernale è tornato disponibile agli escursionisti di passaggio e/o usufruibile in caso di emergenza”.
A liberare gli accessi del rifugio che si trova a 2119 metri sul Monte Velino, Giovanni Di Girolamo e Giuseppe Idrofano, rispettivamente presidente e segretario del G.E.V.

Monte Velino

Monte Velino: liberati gli accessi del rifugio Capanna di Sevice. Foto del G.E.V.

La capanna di Sevìce, m.2119, è l’unico rifugio d’alta quota presente nel massiccio del Monte Velino. La sua costruzione, iniziata il 6 agosto 1983, si rivelò un’impresa carica di sacrifici e di fatiche fisiche che rasentarono il limite della sopportazione umana.
Tra i più alti rifugi in quota dell’intera Catena Appenninica esso è intelligentemente ubicato dinanzi al meraviglioso scenario delle TRE SORELLE (tre sottovette posizionate sul lato nord del “massiccio”) ed all’interseco di sentieri che consentono escursioni anche al Monte Magnola ed ai monti della Duchessa.
Monte Velino: liberati gli accessi del rifugio Capanna di Sevice. Foto del G.E.V.

Ottimo punto di riferimento per gli escursionisti, nei periodi di gestione (tutto il mese di Agosto) in esso ci si può riposare, mangiare un pasto caldo e pernottare in branda. Il rifugio Capanna di Sevice è raggiungibile dai Campi Base di Santa Maria in Valle Porclaneta m. 1020 e Passo Le Forche m. 1221 (quest’ultimo raggiungibile con mezzi fuoristrada). Tempo di cammino necessario per arrivare al Rifugio : circa tre ore.