Monte Livata webcam, la montagna della Capitale sotto la neve: (FOTO)

Monte Livata webcam, anche la montagna della Capitale è sotto la neve. Ecco le immagini dalle webcam in tempo reale e le previsioni per le prossime ore.

MONTE LIVATA WEBCAM, ECCO LE IMMAGINI DELLA MONTAGNA DELLA CAPITALE SOTTO LA NEVE. LE PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE

Monte Livata Webcam, ecco le immagini della montagna della Capitale sotto la neve

Monte Livata Webcam, ecco le immagini della montagna della Capitale sotto la neve

Finalmente è tornata la neve anche sull’Appennino Laziale che in questa stagione ha sofferto più di tutti. Non che gli altri comprensori hanno potuto fare faville, ma il Lazio è stato uno tra le regioni meno colpite dalle rare fasi di maltempo che si sono verificate tra gennaio e febbraio.

Questa volta però l’affondo perturbato causato dall’instaurarsi di un vortice depressionario direttamente sul Mar Tirreno ha portato delle nevicate anche modeste, specialmente sui versanti occidentali del Lazio. In questi momenti, come è ben visibile dalla webcam sono in corso delle nevicate che a tratti assumono anche una modesta intensità.

COSA ATTENDERSI NELLE PROSSIME ORE E QUANTA NEVE E’ CADUTA A MONNA DELL’ORSO?

Monte Livata impianti, ecco le condizioni in tempo reale

Monte Livata impianti, ecco le condizioni in tempo reale

Come è ben visibile dalla cam posta a Monna dell’Orso, quota 1618 metri sul livello del mare, si nota come siano in atto delle nevicate. Il bollettino Meteomont di questa mattina stilato dall’Arma dei Carabinieri, ha messo in risalto come nella notte sono caduti in loco 18 centimetri di neve.

Si tratta certamente della nevicata più importante della stagione fino ad oggi, in un inverno che ha sempre ed esclusivamente visto la predominanza dell’alta pressione o di miti correnti occidentali. Nelle prossime ore a prevalere, invece, sarà ancora l’instabilità, con delle nevicate che a tratti potranno risultare anche moderate.

Non si tratterà di nulla di eccezionale, ma la bassa pressione che sta scorrendo sul Mar Tirreno lascerà spazio ad una ampia instabilità meteorologica che ci terrà compagnia almeno fino alla giornata di domani. Non è escluso quindi qualche altro centimetro di accumulo.

Anche il Terminillo è tornato ad imbiancarsi, con la situazione che risulta molto simile a tutte le altre dell’Appennino con accumuli generalmente diffusi al di sopra dei 1500 metri di quota. Importante è stato questo peggioramento, per restituire anche all’Appennino laziale una minima parvenza invernale.

Nei prossimi giorni nuovi impulsi perturbati e instabili potrebbero raggiungere nuovamente la nostra Penisola, causando ulteriori fasi di maltempo in un contesto più o meno nelle medie stagionali.

Intanto a giorni dovrebbe uscire il resoconto inerente all’inverno 2023/2024, terminato con il 29 di febbraio e che potrebbe risultare il più caldo di tutti i tempi, almeno su scala italica.

Il mese di marzo, invece, almeno nei primi dieci giorni, potrebbe tentare di risultare più movimentato e anche a tratti freddo.

La neve è quindi tornata anche sull’Appennino Laziale come mostra Monte Livata Webcam, e nelle prossime ore continuerà a nevicare con possibili nuovi ed ulteriori deboli accumuli.

Comments (No)

Leave a Reply