News
Campo Imperatore, le immagini delle webcam

TEMPERATURE ALLE STELLE NELLA NOTTE IN APPENNINO, +7°C a CAMPO IMPERATORE 

Le condizioni meteo in questi giorni stanno regalando delle condizioni di tempo soleggiato diffuso in tutta la nostra Penisola, grazie ad un forte anticiclone che sta consentendo di avere delle temperature impropriamente elevate per il periodo con valori eccezionalmente elevati.

Notevoli sono le temperature registrate in questi ultimi giorni, alla quota di 1500 metri vengono raggiunti e superati con una certa facilità i +12/13°C. Ma valori eccezionalmente miti si registrano anche in zone di alta montagna, come a Campo Imperatore a quota 2100 metri dove la stazione meteorologica di Aq Caput Frigoris ha segnalato una temperatura massima raggiunta all’una di notta intorno ai +10°C.

Attualmente sul Gran Sasso alla quota di arrivo della funivia sono presenti +7.7°C, anche in aumento nelle prossime ore.

Impressionante anche il valore di temperatura raggiunto a Rocca Calascio, quota 1450 mslm, dve in questo momento ci sono +12.6°C.

Anche in Emilia Romagna, dati registrati da Emilia Romagna Meteo, a quota 2000 metri del Monte Cimone sono presenti +8.7°C, mentre la Stazione Meteo Capracotta dell’Associazione Sportiva dilettantistica Neve Appennino segna in questo momento +12.7°C.

Meteo, condizioni di caldo anomalo in alta montagna. +7°C a Campo Imperatore, +12°C Calascio e Capracotta

Nella mappa in allegato è possibile apprezzare il forte afflusso di aria mite presente in quota, con i valori che raggiungeranno questa mattina il loro massimo fulgore con una +14°C intorno ai 1500 metri di quota.

Un corposo cambio alla circolazione dovrebbe avvenire attorno alla Befana, con il ritorno del freddo e della neve anche in montagna e forse a quote anche più basse.

Un raffreddamento che a questo punto è necessario per la stagione degli sport invernali, che in questo momento per via delle elevate temperature è in forte crisi.

nella mappa è possibile vedere come il giorno della Befana potrebbe tornare la neve in Appennino, grazie ad un corposo ingresso di aria fredda che garantirà un notevole abbassamento delle temperature

Related Posts