Marta Bassino campionessa del Mondo in Parallelo

L’Italia interrompe il digiuno e lo fa dopo due medaglie di legno arrivate con Paris e Elena Curtoni rispettivamente quarti in discesa e in combinata, soprattutto dopo un Mondiale un po’ di basso profilo per le Azzurre che non hanno rispettato al momento le aspettative attese visti anche i risultati in Coppa del Mondo.

Nello Slalom Parallelo Marta Bassino dopo essersi qualificata in batteria con l’ultimo tempo disponibile a discapito di Della Mea, avendo potuto usufruire del pettorale più alto in gara è stata agevolata nelle grandi rimonte di una specialità che anche prossimamente continuerà a far discutere.

I due tracciati il rosso e il blu evidenziavano delle differenze davvero notevoli, con distacchi molto ampi per chi gareggiava su quest’ultima.

Bassino è stata capace di difendersi egregiamente sulla pista più lenta e di attaccare su quella più veloce, eliminando prima Federica Brignone ai quarti di Finale, Tessa Worley poi e infine la Liensberger facendo segnare lo stesso tempo ma recuperando anche 50 centesimi.

E’ il primo oro in casa Italia in una disciplina “speciale” e che andrà sicuramente molto rivista nel corso del prossimo periodo, ma che può dare una grandissima iniezione di fiducia alle nostre ragazze in vista dell’ultima e prestigiosa gara di gigante che le vedrà fronteggiarsi con le più forti al mo0ndo nella giornata di giovedì.

Ricordiamo che Marta Bassino è attualmente, parlando di classifica di Coppa del Mondo, la più forte nella specialità e non è escluso quindi che la sciatrice Piemontese non possa competere nuovamente per l’oro.

Forza Azzurre, forza Italia.

In ogni caso.

Campioni del Mondo.