Maggio 2024 sotto media al nord Italia, tra i 10 più caldi di sempre al sud: ecco i dati del CNR

Maggio 2024 si è concluso da pochi giorni e come di consueto sono uscite le anomalie climatiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).

MAGGIO 2024 SOTTO LE MEDIE CLIMATICHE DI RIFERIMENTO AL NORD ITALIA, TRA I 10 PIU’ CALDI DI SEMPRE AL SUD

Maggio 2024, caldo al sud e freddo al nord

Maggio 2024 è stato sotto le medie del periodo al nord Italia mentre tra i 10 più caldi di sempre al sud

Da poche ore sono uscite le consuete anomalie meteo climatiche ogni mese a disposizione sul sito ufficiale del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Il mese di maggio, l’ultimo della primavera, è stato condizionato da due velocità. Al nord Italia infatti la situazione è risultata piuttosto differente rispetto alle altre aree della nostra Penisola.

Come è ben evidenziato all’interno del grafico, è tornato ad essere evidenziato un sotto media rispetto alle medie climatiche di riferimento 1991-2020.

Questo è avvenuto grazie ad una serie di ingressi di aria fredda che hanno accompagnato le perturbazioni, e che hanno scaricato anche grandi accumuli di neve sulle montagne alpine.

Capanna Punta Penia, il rifugio è sommerso dalla neve

Capanna Punta Penia, il rifugio è sommerso dalla neve. Foto dal profilo Facebook di Carlo Budel

L’immagine mette in evidenza il gestore del rifugio di Capanna Punta Penia, Carlo Budel, tra i metri di neve degli oltre 3340 metri della Marmolada.

Neve che è stata abbondante un po’ in tutta la catena alpina, ad esempio anche i passi di montagna sono stati difficili da liberare per via delle continue nevicate. Ricorderete come il giro d’Italia ha dovuto deviare il suo percorso per via della troppa neve e il pericolo valanghe sul Passo dello Stelvio.

Nei prossimi giorni della seconda decade di giugno in montagna ci saranno nuove nevicate, forse anche abbondanti per un clima che al nord Italia continuerà a risultare differente rispetto al centro sud.

Quanto stiamo dicendo è confermato anche dai dati del Consiglio Nazionale delle Ricerche, CNR, che mette in evidenza come il nord Italia ha fatto riscontrare una anomalia termica negativa di -0.25 rispetto alla media climatica del periodo di riferimento 1991-2020.

Al centro e al sud il discorso è stato piuttosto differente, specialmente al sud Italia che invece ha avuto a che fare con temperature davvero miti per il periodo e ripetute ondate di calore.

Per il CNR infatti al centro Italia le temperature, sempre rispetto alla media climatica trentennale di riferimento, sono risultate in media di +0.96°C catalogando il mese tra i 15 più caldi di sempre.

Per il sud invece l’anomalia si fa ancora più insistente tanto che il dato risulta ancora più sconfortante. Con un secco +1.02°C rispetto alle medie climatiche di riferimenti, per il Sud Italia si è tratto di uno dei primi 10 mesi di maggio più miti di sempre dall’inizio delle rilevazioni.

Maggio 2024 è stato quindi condizionato da due velocità, una anomalia climatica negativa al nord Italia e due positive per il centro e per il sud.

Comments (No)

Leave a Reply