News
lupo

“E poi il lupo e l’orso marsicano si guardarono negli occhi, a pochi metri di distanza fra loro.
Il lupo era interessato alla zampa del cervo. Ma l’orso, totalmente indifferente, continuò il suo pasto. Sapeva che è lui il più grande e più forte predatore dell’Appennino!!!
Così il lupo dovette aspettare il suo turno, quando l’orso, ormai sazio, se ne andò a dormire nel bosco”.

lupo
Il faccia a faccia tra lupo ed orso. Scatto sensazionale di PAOLO FORCONI

Riuscire a riprendere un orso o un lupo non è facile, checché se ne dica infatti si tratta di animali molto schivi. Immaginare poi di riuscire a riprendere questi grandi carnivori insieme in natura è un evento più unico che raro. Ebbene, Paolo Forconi ci è riuscito.

Lupo ed orso sono gli animali più famosi di tutto l’Appennino, simboli indiscussi di una natura selvaggia e incontaminata che il Parco custodisce e tutela. Incontrarli nei loro ambienti, a seguito di un appostamento o di un avvistamento fortuito, costituisce sempre una forte emozione che suscita ammirazione e meraviglia.

Inconfondibile per le sue dimensioni, l’orso marsicano è un animale dal comportamento pigro, solitario e tranquillo; prevalentemente erbivoro, si adatta a ciò che offrono l’ambiente e le diverse stagioni: frutta, bacche, erba, insetti, miele, piante, radici, carcasse. L’orso vive nelle foreste del Parco, ma frequenta anche le praterie di alta quota al limite del bosco. L’avvistamento dell’orso non è molto facile, mentre è sicuramente più semplice incontrare i segni della sua presenza, come le caratteristiche orme ben evidenti sul fango o sulla neve, oppure le grosse pietre rivoltate che l’orso sposta per mangiare gli insetti di cui è ghiotto.

Il lupo appenninico(Canis lupus) è uno degli animali in passato più perseguitati e gravemente minacciati di estinzione. Può vivere isolato o in piccoli branchi, gerarchicamente organizzati, si sposta continuamente mostrando grande abilità ed intelligenza tanto nel fuggire dai pericoli quanto nel ricercare le prede che sono in prevalenza piccoli animali ed ungulati. Il lupo è un animale difficile da avvistare: di abitudini prevalentemente notturne, durante il giorno si rifugia nei luoghi più selvaggi ed inaccessibili del Parco. I segni di presenza più facili da riscontrare sul territorio sono le orme, molto simili a quelle di un grosso cane ma disposte su un’unica fila, e gli escrementi. Il verso più caratteristico ed affascinate del lupo è l’ululato che serve sia a segnalare la propria presenza (funzione territoriale) sia come richiamo per gli altri membri del proprio branco.

Related Posts