Le meravigliose Gole del Sagittario

La Riserva naturale guidata Gole del Sagittario è un’area naturale protetta dal 1997. Inclusa nel comune di Anversa degli Abruzzi comprende la valle percorsa dal fiume Sagittario che si estende da Villalago a Cocullo (AQ). Nei pressi della diga sorge anche l’eremo di San Domenico.

Le gole sono rifugio di molti animali, dai lupi, ai falchi, dai moscardini ai lupi, fino ad arrivare agli orsi marsicani.

Nella riserva ci sono anche un museo, un giardino botanico, un’area piccolo-nic e dei sentieri.

Le gole del Sagittario sono famose anche fuori dall’Italia, alla metà del XIX furono descritte da Richard Craven ed Edward Lear come un luogo << Pauroso e bello >>.

Le prime gole iniziano a circa 5 km dal casello stradale di Cocullo (A25), il territorio compreso nella Riserva Naturale presenta una estensione di circa 400 ettari e spazia dai 500 m.s.l.m del centro abitato di Anversa ai 1500 metri di Pizzo Marcello.

La morfologia possiede una forma a V grazie alla incisione fluviale resa possibile dalla azione erosiva della acque del Sagittario.