News

Le Gole di Celano è uno dei rari esempi di Canyon in Italia; si tratta di un luogo estremamente suggestivo ove ci può addentrare a piedi tra due grandi pareti rocciose la cui altezza può anche raggiungere i 190 metri nelle zone più alte, Gole di Celano 2mentre la larghezza può localmente superare anche i 3 metri. Questa vera e propria oasi situata nel Parco Naturale Sirente-Velino è anche conosciuta come la “trasversata delle Gole di Celano”, una meta molto gradita, oggi, di tantissimi appassionati di montagna sia italiani sia stranieri.

Le Gole di Celano, molto conosciute in tutta Italia, sono senz’altro il canyon più noto e frequentato di tutto l’Appennino centrale; sono situate (ma forse è meglio dire “incastonate”) tra il versante est della Serra di Celano e quello occidentale del ripido Monte Etra, ad una quota tuttavia relativamente bassa (di circa 950 metri). Si tratta di un percorso molto facile da compiere e soprattutto davvero spettacolare da vedere, con un paesaggio magnifico soprattutto in presenza del sole e dopo delle forti piogge (in quanto il copioso ruscello alimenta alle due sponde una vegetazione particolarmente suggestiva e tipica di queste zone).

Gole di CelanoSono molto frequenti da osservare, in questi territori, soprattutto diversi esemplari di Faggio o di Salice, che crescono in posizione aerea su rocce in posizione verticale. Le Gole sono una meta estremamente ambita soprattutto per gli appassionati di trekking, sia per il paesaggio suggestivo che per la possibilità di avvistare varie specie animali e vegetali. Lo spettacolare canyon si estende dalla Valle d’Arano di Ovindoli fino a Celano, tra i rilievi della Serra dei Curti e la Serra di Celano ad Ovest, ed il Monte Etra e il Monte Savina ad Est. Il dislivello tra la parte più alta delle delle gole, situata ad un’altezza di 1330 metri, e il loro sbocco è di circa 500 metri.

Tra le specie faunistiche che più si possono osservare ed apprezzare, in questi luoghi davvero impervi, sono l’aquila reale, il gufo reale, il falco pellegrino e la rondine montana. Il fondo delle gole è per lo più caratterizzato dalla presenza di greto sassoso del fiume, particolarmente ricco durante il periodo primaverile delle acque che raccoglie dai versanti circostanti e dalla Fonte degli Innamorati, una splendida cascata situata ad una quota di 1030 metri.

Gole di Celano 1

Related Posts