News

Con i suoi 2448 metri di altezza sul livello del mare, la Cima del Redentore è una delle vette più alte dei Monti Sibillini, nonchè la cima più alta di tutta di tutto l’Appennino umbro. Fa parte del complesso del Monte Vettore e si trova al confine tra le province di Perugia e Ascoli Piceno. Durante la stagione invernale, quando la zona viene interessata da persistenti e copiose nevicate, diviene una meta molto ambita soprattutto per gli scalatori, presentandosi come una struttura maestosa ma allo stesso tempo affascinante. E’ collocata sopra al Lago di Pilato e vista dall’inizio della valle (in special modo da Foce di Montemonaco) appare davvero imponente.

Cima del Redentore

L’area è caratterizzata, inoltre, dalla presenza di un sistema di valli che convergono verso questa parte dei Sibillini e sono tutte parallele l’una all’altra. Hanno origini puramente glaciali e quindi presentano una conformazione molto simile tra di loro. Le più importanti sono senz’altro la Valle dell’Infernaccio e la Valle dell’Ambro. Diversi anni fa era la Cima del Redentore ad essere chiamata “Vettore”, essendo la vetta più visibile dell’intero gruppo dei Sibillini, nonostante sia più bassa di una ventina di metri circa. Il Monte Vettore così come lo conosciamo oggi rimane “nascosto” dai Piani di Castelluccio di Norcia.

Cima del Redentore 2

Ci sono diversi sentieri da percorrere per giungere sulla Cima; tra tutti spicca sicuramente quello che da Foce di Montemonaco, nella parte sud, giunge al Lago di Pilato; una volta giunti qui si procede verso il Rifugio Zilioli e successivamente la cresta panoramica, da cui si può spaziare dalla provincia di Ascoli Piceno e Macerata ad est, con il Mar Adriatico e le tantissime colline e fiumi diposti a “pettine”. Un altro sentiero ideale soprattutto per coloro che vengono dal territorio umbro è quello che da Castelluccio di Norcia va verso la Forca di Presta, fino a raggiungere poi il Rifugio Tito Zilioli. Una volta giunti sulla Cima del Redentore, a quella quota, lo spettacolo è assolutamente assicurato.

Cima del Redentore 1

Related Posts