News
volpe

Ieri abbiamo parlato della lince appenninica, un animale davvero straordinario e che non è facile da incontrare. Solo qualche fortunato ne è riuscito a testimoniare la presenza, anche se numerosi avvistamenti si registrano soprattutto nell’area faunistica di Civitella Alfedena, ove in molti hanno immortalato l’esemplare attraverso delle bellissime foto.

volpe 3Ma il nostro meraviglioso Appennino è abitato anche da numerose altre specie, come ad esempio la volpe, un grazioso animale che è frequente incontrare nei boschi di tutta la dorsale, dall’Emilia fin giù alla Calabria. Approfondiamo un pò il discorso relativo alla volpe: questo onnivoro appartiene alla famiglia dei Canidi ed è diffuso in numeri più o meno importanti in America, Europa, Asia e Africa, nonché nella tundra artica. La volpe rossa è sicuramente l’esemplare più diffuso e, con molte probabilità, anche il carnivoro più adattabile.

Sin dal 2005, sono riconosciute 45 sottospecie; nel 2010, fu scoperta attraverso un’esaminazione del DNA mitocondriale un ulteriore popolazione distinta nelle pianure della Valle del Sacramento. Esemplari di volpe rossa vennero introdotti in Europa nel corso del ventesimo secolo, momento in cui invasero in masse anche la nostra Penisola.

volpe 4Presentano un muso in genere appuntito, un cranio piuttosto appiattito ma in linea di massima leggero, con orecchie larghe e coda molto pelosa. La taglia varia tra i 60 e gli 80 cm, mentre la lunghezza della coda può raggiungere anche i 25 cm. Il colore del mantello varia a seconda della specie; può essere bianco (per la volpe artica), arancio-rosso, grigio, giallo cuoio e nero. Gran parte della specie mostra una buona adattabilità al cibo, alcune usano tecniche di caccia che possono variare dall’attacco improvviso all’appostamento furtivo.

volpe 5In linea di massima si cibano di piccoli ungulati, di lepri, di conigli, di uccelli e di roditori, ma di frequente alternano questa alimentazione anche al consumo di bacche, frutti e invertebrati (come lombrichi, scarafaggi e cavallette). Le volpi si riproducono una volta all’anno, il numero dei cuccioli è in genere da 1 a 6 per cucciolata (per la volpe rossa non è raro che la cucciolata raggiunga anche numeri prossimi a 8-9 cuccioli).

E’ molto frequente incotrare la volpe nelle nostre montagne, soprattutto la specie rossa; frequentemente questi animali si lasciano anche avvicinare dall’uomo il quale, spesso, offre loro anche del cibo. Nelle foto in allegato possiamo osservare una volpe fotografata da Emanuele Guglietta e da Stefano D’alessio sul Monte Meta.

volpe 1volpe 8volpe 6

Related Posts