La Protezione Civile informa, allerta meteo in diverse regioni per la giornata odierna

IL BOLLETTINO METEOROLOGICO DELLA PROTEZIONE CIVILE PER LA GIORNATA ODIERNA 

Una forte e intensa fase di maltempo dalla serata di ieri sta interessando la nostra Penisola, causando delle piogge e dei temporali anche molto intensi.

Prima della pioggia le nostre regioni sono state soggette ad un rialzo delle temperature causato da un richiamo di forti correnti miti e sciroccali, che hanno alimentato la saccatura.

Mari agitati o molto agitati sui versanti esposti e in particolare sui settori tirrenici.

Per la giornata odierna la Protezione Civile Nazionale ha diramato un’allerta meteorologica, in alcuni casi come nel Lazio e in Abruzzo di colore arancione per le intense precipitazioni attese.

Di seguito riportiamo il bollettino:

Precipitazioni:

– diffuse e persistenti, anche a carattere di rovescio, su Veneto e Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati, specie sulle zone alpine;

– diffuse, specie al mattino, anche a carattere di rovescio o temporale, su Trentino, Alto Adige, settori orientali e alpini di Lombardia e Piemonte, su Lazio centro-meridionale, settori occidentali di Abruzzo e Molise, sulla Campania settentrionale, su Calabria centro-meridionale e Sicilia nord-orientale, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati;

– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori del Meridione, resto di Lazio, Abruzzo, Molise, su Umbria e Marche, con quantitativi cumulati generalmente moderati;

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su tutte le restanti regioni, ad eccezione di Piemonte centro-meridionale e Liguria di Ponente, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate: al di sopra dei 1300-1600 m sui settori alpini orientali, in locale calo fino agli 600-800 m, con apporti al suolo abbondanti; al di sopra dei 1200-1400 sull’Appennino settentrionale, con apporti al suolo moderati; al di sopra dei 1500-1800 m su quello centrale, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: massime in generale e sensibile diminuzione su regioni centro-meridionali, Emilia-Romagna e Veneto.

Venti: da burrasca a burrasca forte sud-orientali su tutte le zone adriatiche, Puglia e settori ionici di Basilicata e Calabria, in attenuazione nel corso della mattinata; forti dai quadranti occidentali su Sardegna, Sicilia e localmente sui versanti tirrenici meridionali e coste della Toscana settentrionale; inizialmente di burrasca o burrasca forte meridionali sull’Appennino abruzzese, molisano e meridionale, in attenuazione fino a forti nel corso della giornata e in successiva rotazione da sud-ovest.

Mari: da agitati a molto agitati l’Adriatico, lo Ionio e il Canale di Sardegna, con moto ondoso in attenuazione; molto mossi i restanti bacini.