News
Juan Carrito spaventato dai botti di Capodanno

L’Orso Juan Carrito torna a far parlare di se e lo fa con alcuni giorni di distanza dagli ultimi avvistamenti avvenuti a Roccaraso. Questa volta a darne la notizia è stato il quotidiano il Mattino, che è tornato a parlare dell’Orso Confidente che nei giorni di Capodanno sarebbe stato spaventato dai fuochi d’artificio e dai botti.

Juan Carrito che ormai staziona nei pressi dell’Aremogna, da quanto riportato sarebbe scappato tra le montagne impaurito dall’impeto dei botti.

Carrito è considerato per via dei suoi atteggiamenti un orso confidente, e nel corso dell’estate si è stabilizzato in modo quasi del tutto fisso nel territorio dell’Aremogna.

A far si che ciò si verificasse sono stati anche alcuni cittadini, che solamente per il semplice gusto di scattargli delle immagini o per il semplice gusto di immortalarlo lo hanno attirato in pieno centro; favorendo così le sortite dell’orso che con grande frequenza si è sempre più manifestato nei pressi di Roccaraso.

Nel corso dei mesi passati seguendo le indicazioni che ha fornito lo stesso WWF, abbiamo più volte condiviso come comportarsi nel caso di un incontro con l’orso.

Lo riportiamo qui di seguito.

Se si osserva un orso in lontananza non proseguite il vostro cammino, ma fermatevi e rimanete fermi ad osservarlo. Una raccomandazione è di non avvicinarsi mai a meno di 100 metri di distanza. Allo stesso modo non avvicinatevi mai alla tana di un orso e, tantomeno, evitate di entrarci. Se si vuole evitare di incontrare un orso è necessario parlare o produrre rumori che facciano allontanare l’animale dalla vostra zona ma, cosa più importante, non avvicinatevi mai ai cuccioli dell’animale, anzi allontanatevi per evitare reazioni feroci da parte della madre. Se dovesse capitarvi di incontrare un orso a distanza ravvicinata mantenete la calma e non urlate, limitandovi a parlare per farvi riconoscere.

In quel caso, se l’orso rimane fermo allontanatevi lentamente e con calma, indietreggiando o muovendovi con passi laterali. Se, al contrario, l’orso iniziasse a seguirvi fermatevi e mantenete la vostra posizione. E’ importante, onde evitare eventuali attacchi, non lanciare mai contro l’animale pietre o bastoni, non scappare di corsa e non arrampicarsi sugli alberi. Se passeggiate nell’habitat degli orsi tenete sempre il vostro cane al guinzaglio per evitare che si avvicini all’orso, disturbandolo o attaccandolo. E’ altamente improbabile che un orso vi attacchi, ma se dovesse farlo rimanete comunque immobili; molto probabilmente l’orso si fermerà vicino a voi senza raggiungere il contatto fisico.

Related Posts