Insiste il gelo mattutino sull’Appennino: -16,8°C Piani di Pezza, -9,6° Campo Felice, -8,8°C Rocca di Mezzo

L’alta pressione sta gradualmente occupando buona parte dell’Europa centro-meridionale e nel corso dei prossimi giorni sarà garanzia di tempo stabile e soleggiato anche sulla nostra Penisola, con temperature in forte aumento (in alcune zone sembrerà davvero Primavera). All’estremo Meridione e in parte anche sul medio versante Adriatico, persiste una circolazione d’aria fredda collegata ad un vortice di bassa pressione che si sta progressivamente esaurendo poco a sud-est della Grecia; già da oggi i venti da est, al Sud, molleranno progressivamente la presa e domani il freddo sarà anche qui un lontano ricordo. In molte zone, tuttavia, insiste ancora il gelo mattutino da inversione, con le temperature minime che (come vedremo a breve) continuano a spingersi sovente fin verso i -10°C.

Stamane, dopo una nottata stellata, calma di vento e senza nuvole di rilievo, Piani di Pezza ha toccato una minima di -16,8°C, classificandosi indisturbata come area più fredda di tutto l’Appennino. Tra gli altri valori spiccano i -9,6°C di Campo Felice e i –8,8°C di Rocca di Mezzo, immediatamente seguiti da: Navelli con -8,4°C, da Terranera con -7,8°C, da Santo Stefano di Sessanio con -7,6°C, da Piano Aremogna con -7,5°C e da L’Aquila Ovest con -7,2°C.

Altri valori: Altopiano delle Cinque Miglia -5,2°C, Avezzano -4,5°C, Passo Godi -5,8°C, Pesccaseroli -5,9°C, Tagliacozzo -4,9°C, Rifugio Franchetti -4,6°C, Prati di Tivo -3,1°C, Prato Gentile -4,9°C.