Hotel Montagna, boom di disdette in appennino vista l’assenza della neve

Hotel Montagna, l’assenza della neve sta vedendo centinaia di disdette in vista del Capodanno. La dama bianca non è prevista neppure nei prossimi giorni.

HOTEL MONTAGNA, BOOM DI DISDETTE IN APPENNINO A CAUSA DELL’ASSENZA DELLA NEVE IN MONTAGNA

Hotel Montagna, come non bastasse la situazione attuale che vede la totale assenza della neve in Appennino continua ad aggravarsi, con migliaia di turisti che con largo anticipo avevano prenotato tra l’Emilia Romagna e l’Abruzzo per passare le feste sulla neve e che vista la situazione hanno deciso di rinunciare.

Anche nei prossimi giorni la situazione non muterà assolutamente, al contrario tra il 31 e Capodanno l’alta pressione prenderà ulteriore vigore, e si stabilizzerà per giorni sulla nostra Penisola senza lasciare scampo al generale inverno che continuerà a latitare.

Un triste epilogo per gli impianti che continueranno a rimanere chiusi, un po’ per il caro energia che ha costretto i gestori a non sparare la neve artificiale quando era possibile, e perchè le temperature attualmente sono veramente molto elevate con oltre 10°C a 1500 metri di quota.

Hotel Appennino, boom di disdette per Capodanno

Hotel Appennino, boom di disdette a Capodanno per via dell’assenza della neve sulle nostre montagne. In molto hanno deciso di rinunciare nonostante più di qualcuno avesse già pagato la caparra. Questa che vedere dalla webcam è la situazione presente attualmente a Campo Felice

La webcam fa riferimento alla situazione in tempo reale sugli impianti di sci della Campo Felice Spa, dove il panorama è puramente estivo e non lascia spazio alla possibilità che nei prossimi giorni possa trasformarsi. Questa è stata a causa scatenante delle disdette in montagna, con molte persone che oltre che alle ferie ormai programmate hanno deciso di rinunciare alla caparra.

Dice Maurizio, un nostro lettore :” Ho preferito rinunciare alla Caparra, già versata da tempo, viste le previsioni del tempo che non cambieranno e lasceranno spoglie dalla neve le montagne dell’Appennino. Visto che le ferie sono poche, rinuncio e ci riprovo in febbraio sperando che la situazione possa risultare migliore”

PREVISIONI METEO, QUANDO ARRIVA LA NEVE?

La neve purtroppo al momento non è assolutamente prevista, specialmente osservando il medio e lungo termine il protagonista assoluto sul nostro scenario meteorologico sembra essere soltanto l’anticiclone africano.

In questi giorni le temperature sono anomale su gran parte della nostra Penisola, con oltre +20°C sui litorali e +10°C sui 1500 metri in Appennino.

Addirittura sul versante tirrenico, nel Lazio, a Ostia, sono tornati i bagni e i selfie di Natale. Una situazione davvero particolare per un 2022 che verrà ricordato come una delle stagioni più difficoltose di sempre, per la siccità e per le elevate temperature che lo hanno contraddistinto.

La speranza è che con la Befana possa arrivare un cambiamento della situazione, sebbene per smantellare una configurazione stazionaria di questo genere servirà molto tempo.

Addirittura un cambiamento potrebbe giungere solamente a partire dalla metà del mese di gennaio, e non prima, con le nostre montagne che fino ad allora, si spera e non oltre, continueranno a mantenersi spoglie.

Intanto la stagione invernale avanza e agli Hotel Montagna fioccano le disdette dei turisti che sceglieranno altre mete di montagna. Ad esempio in molti andranno all’estero.

Comments (No)

Leave a Reply