News
Due morti sul Gran Sasso

Simone il ragazzo colpito da un fulmine sul Gran Sasso è uscito dal coma farmacologico e ad ora risulta cosciente, sebbene resta sempre in prognosi riservata.

GRAN SASSO, SIMONE IL RAGAZZO COLPITO DA UN FULMINE ORA E’ COSCIENTE

La scorsa settimana un fulmine ha colpito un gruppo di tre amici mentre stavano per raggiungere la macchina di ritorno da un’escursione sul Gran Sasso. Un violento temporale accompagnato da una forte attività elettrica ha sorpreso i tre ragazzi, che sono appunto stati colpiti da una scarica.

Ad avere la peggio è stato Simone, un ragazzo di 28 anni di Tivoli, apparso immediatamente in disperate condizioni ed è stato proprio lui ad essere interessato in maniera diretta dalla scarica elettrica.

I due amici, anche essi colpiti ma in modo indiretto, presa coscienza della situazione hanno immediatamente avvisato il 118, che celermente si e’ recato sul posto con l’elisoccorso riuscendo ad atterrare nonostante le condizioni del tempo fossero davvero pessime.

Gran Sasso, migliorano le condizioni del ragazzo colpito dal fulmine
Migliorano le condizioni di Simone, il ragazzo colpito la scorsa settimana sul Gran Sasso da una scarica elettrica e ricoverato al San Salvatore di L’Aquila

Un medico rianimatore ha immediatamente praticato tutte le pratiche necessarie per stabilizzare il giovane in gravissime condizioni, che è stato trasportato al San Salvatore di L’Aquila dove è rimasto in coma farmacologico per quasi una settimana. Inoltre i medici dell’oSpedale di L’Aquila sono stati in costante contatto con il Sant’Eugenio di Roma per curare le escoriazioni che la scarica elettrica ha causato sul corpo del ragazzo.

Anche i suoi due amici sono stati ricoverati, ma in condizioni assolutamente meno gravi.

La ASL dell’AQUILA ha fatto sapere che le condizioni di Simone attualmente sono lievemente migliorate, e sebbene i medici non si sbilanciano circa la sua ripresa fanno filtrare un cauto ottimismo tanto che il ragazzo ora non si trova più in coma farmacologico ma è cosciente.

La prognosi resta tuttavia riservata con l’andamento delle condizioni del ragazzo che però lasciano ben sperare.

ANCORA PIOGGE E TEMPORALI SUL GRAN SASSO

In questi giorni le condizioni meteo in Appennino continuano a mantenersi instabili, con le piogge e i temporali che spesso sono stati protagonisti anche con rovesci di pioggia molto intensi e in alcuni casi accompagnati da forte attività elettrica.

Anche nelle prossime ore il tempo continuerà a seguire un po’ questo andamento, con la giornata odierna che sarà instabile e condizionata da piogge o temporali e con un lieve miglioramento per la giornata di venerdì e un successivo e repentino peggioramento delle condizioni meteo per il prossimo fine settimana dove non si esclude il ritorno della pioggia e dei temporali.

Per le escursioni in montagna è pertanto consigliato consultare le previsioni del tempo, e recarsi in alta quota nelle prime ore del mattino nel caso il pomeriggio dovessero essere previsti dei temporali di calore in modo tale che nelle ore centrali o pomeridiane della giornata gli escursionisti possono evitare i sistemi temporaleschi d’alta quota.

Il Gran Sasso è solitamente una delle aree, per la sua altezza e per gli spazi aperti che presenta, più interessata dalle piogge e dai temporali e allo stesso tempo in queste condizioni meteorologiche anche una area spesso molto pericolosa per le avverse condizioni del tempo.

Related Posts