News
Gran Sasso, è tornata la neve

Gran Sasso, arrivata la nuova perturbazione e la neve. Nei prossimi giorni copiosa sulla montagna abruzzese.

Gran Sasso, la neve è già tornata ad imbiancare la stazione degli sport invernali

Una nuova perturbazione in queste ore sta arrivando sulla nostra Penisola riportando finalmente delle piogge diffuse e dei temporali sparsi al centro nord Italia.

In particolare ricordiamo che tutto lo Stivale è sotto un regime di siccità dal mese di dicembre, quando le ultime perturbazioni causarono una forte ondata di maltempo e dei temporali che portarono abbondanti nevicate sulle nostre montagne.

Di li in poi quasi il nulla con una ondata di scirocco sotto il Natale che ha cominciato ad infliggere delle preoccupazioni per la stagione invernale, e poi agli inizi del nuovo anno un possente ed anomalo anticiclone che ha portato delle temperature folli anche alle quote di altissima montagna con valori più simili a quelli dei periodi tardo primaverili che invernali.

In parte anche in una stagione che sotto il profilo meteo non ha avuto grandi sussulti, l’Appennino si è comunque riuscito a salvare con delle nevicate che alla fine del mese di febbraio accompagnate da temperature invernali hanno permesso alla stagione di prolungarsi fino ad oggi.

L’unico posto in Italia dove forse la neve non è mai mancata è stata la stazione degli sport invernali di Campo Imperatore, dove non esiste un innevamento programmato ma nonostante la stagione scarna sotto il profilo precipitativo ancora oggi la località appare ampiamente innevata.

CAMPO IMPERATORE, LA STAGIONE SCIISTICA PROSEGUIRA’ FINO A META’ APRILE

Nonostante le previsioni che nelle prime battute del peggioramento del tempo avrebbero potuto vedere delle nevicate portarsi al di sopra dei 2400 metri, a Campo Imperatore la neve è già arrivata e con molta probabilità continuerà a cadere anche nelle prossime ore.

La stazione degli sport invernali del Gran Sasso rimarrà aperta con ogni probabilità fino al giorno della liberazione, mentre le altre stazioni sciistiche dell’Appennino hanno annunciato la chiusura degli impianti per la giornata di domenica 3 aprile.

L’unica variante per queste località è che a seconda del manto nevoso presente ancora al suolo e delle temperature, si deciderà se aprire il fine settimana o almeno in quelli che traghetteranno fino alla Santa Pasqua.

Nelle prossime ore intanto la pioggia cadrà in modo costante e copioso su tutte le regioni del versante tirrenico, con la quota neve che si manterrà costante oltre i 1800 metri di quota. Temperature però in calo già dalla giornata di domani, quando entro la serata la dama bianca giungerà sui 1600 metri per poi calare entro le prime ore della mattinata di venerdì ancora più in basso.

La giornata di sabato e quella di domenica saranno invece condizionate da modeste nevicate in Appennino, specie in quello centrale, a partire da quote anche relativamente basse per il periodo.

Proprio della quota neve nè riparleremo successivamente in un apposito e specifico articolo, dove vi daremo i dettagli del peggioramento meteorologico previsto per il prossimo week-end.

Intanto sul Gran Sasso, a Campo Imperatore, la neve cadrà abbondante e la stagione potrà proseguire fino a metà aprile senza alcun intoppo.

Related Posts