Giro d’Italia 2023 e gli arrosticini abruzzesi

Arrosticini e Giro d’Italia

Arrosticini e Giro d’Italia. Durante le tappe tanti tifosi si assiepano ai margini della strada incoraggiano a voce gli atleti, ma anche sventolano bandiere o offrono dell’acqua. Qualcuno, però, ha addirittura pensato di presentarsi con tutto l’occorrente per cuocere degli arrosticini di pecora e offrirli agli atleti durante il tragitto.

Un episodio simile non poteva che accadere in Abruzzo, durante la prima tappa a cronometro del Giro 2023, partita da Fossacesia (Chieti) e conclusasi ad Ortona (Chieti). L’episodio risale alla giornata diieri, quando ad aggiudicarsi la tappa è stato il belga Evenepoel.

Un appuntamento a lungo atteso ed a lungo sfiorato che ora, in questi giorni, si è concretizzato sulla costa dei Trabocchi, tra le location più suggestive e affascinanti della costa abruzzese. Unaciclovia che percorre uno dei tratti di costa più suggestivi dell’Adriatico, a pochi metri dal mare.

Arrosticini d’Abruzzo

Gli arrosticini sono un piatto tipico della cucina abruzzese. Si tratta di spiedini composti da piccoli cubetti di carne di pecora, di 1-2 cm di lato, conditi con un pizzico di sale e cotti alla brace sulla rustellara, una particolare griglia stretta e lunga appositamente concepita per farli cuocere sul fuoco, preservandone la parte in legno che altrimenti brucerebbe.

La cottura tradizionale dell’arrosticino avviene sul “rustillire” (o furnacella) , particolare braciere di piccole dimensioni dove gli arrosticini possono essere rigirati e cotti senza difficoltà. Generalmente la cottura a brace non comporta ulteriori condimenti.

Il trucco per farli venire morbidi e succosi è quello di tagliare i pezzetti di carne in modo che ci sia sempre un po’ di grasso; il grasso, con la lunga cottura e sciogliendosi, renderà morbide le carni della pecora, che normalmente sarebbero secche.

Gli arrosticini di fegato sono una gustosa variante degli arrosticini di pecora e una ricetta tipica della tradizione abruzzese. Spiedini lunghi circa 25 cm, gli arrosticini di fegato sono molto semplici da preparare: vi basterà utilizzare fegato tagliato a cubetti e una cipolla bianca di piccole dimensioni.

Arrosticini offerti agli atleti durante il Giro d'Italia 2023

Prestate attenzione a girare spesso gli arrosticini durante la cottura, per evitare che possano bruciarsi. A cottura ultimata, serviteli immediatamente all’interno di apposite conche in modo che restino caldi. Accompagnateli con bruschette di pane casereccio condito con olio extravergine di oliva e peperoncino.

Foto di Abruzzo di Morris

Comments (No)

Leave a Reply