News
Ghiacciaio Stelvio, sospesa la stagione sciistica estiva

Capitola lo sci al ghiacciaio Stelvio a causa delle elevatissime temperature che non hanno consentito alla stagione sciistica estiva di potere andare avanti.

CAPITOLA LO SCI ESTIVO AL GHIACCIAIO STELVIO, A CAUSA DELLE ELEVATISSIME TEMPERATURE

Una comunicazione di poco fa da parte del gestore degli impianti dello Stelvio, Umberto Capitani, che tramite un comunicato ha fatto sapere della sospensione dello sci estivo al ghiacciaio a causa delle elevatissime temperature di questi giorni, che vedono lo zero termico oltre i 4400 metri sopra il livello del mare e l’assenza al suolo della neve a causa della siccità e quindi della mancanza di precipitazioni ormai da molti mesi.

Ghiacciaio Stelvio, sospesa la stagione sciistica estiva
Sospesa la stagione sciistica estiva sul Ghiacciaio dello Stelvio, a causa delle elevatissime temperature. Nella foto Dominik Paris in un momento di prova prima della gara di Coppa del Mondo tenutasi lo scorso inverno

Un evento assolutamente eccezionale, ma in linea completamente con il cambiamento climatico e con questa particolare stagione che sta battendo record su record quasi al pari del caldissimo 2003.

“Oggi purtroppo dopo un periodo con temperature altissime, con lo zero termico oltre i 4400 metri, ci siamo arresi e dobbiamo comunicare nostro malgrado la sospensione temporanea dello sci al ghiacciaio dello Stelvio”

Rimarranno attivi i mezzi di trasporto che conducono al ghiacciaio, ma solamente per i pedoni intenzionati ad affrontare una passeggiata o a perlustrare quel che al momento rimane del luogo dove in estate si prepara la stagione sciistica invernale per gli atleti.

Lo Stelvio è uno dei luoghi chiave sia per gli atleti che affrontano l’attività agonistica, ma anche per quelli che invece si preparano per la Coppa del Mondo di sci o per delle gare internazionali.

Il ghiacciaio si spera possa tornare attivo con le precipitazioni delle perturbazioni, che ci si augura da qui a fine agosto possano verificarsi andando a migliorare una situazione al momento davvero drammatica.

Certo è che almeno nei prossimi giorni non sono previsti miglioramenti sotto il profilo termico, e su quello precipitativo, tanto che con ogni probabilità assisteremo a delle temperature ancora una volta elevatissime; che in alcune circostanze potranno superare anche i +40°C nelle aree di pianura o di media collina.

Anche nelle zone di montagna la situazione non andrà meglio, perchè lo zero termico si manterrà altissimo e intorno ai 2000 metri di quota avremo ancora valori termici anche superiori ai +20°C.

Capitani ha inoltre continuato dicendo che:

Resteranno al momento in funzione solamente le Funivie per i pedoni – spiega l’imprenditore titolare anche di alberghi a Bormio -. Siamo fiduciosi che con le prime perturbazioni possa migliorare la situazione attuale e si possano riaprire anche le piste per gli allenamenti delle Nazionali di sci e per i turisti. Speriamo che il meteo ponga le condizioni per tornare a sciare

Intanto nella giornata di ieri sono stati battuti molti record di temperatura sull’Europa Occidentale, e anche in Gran Bretagna e nello specifico a Londra dove sono stati raggiunti e superati i +40°C. Tale avvenimento non si era mai verificato prima.

I ghiacciai d’Europa e il ghiacciaio Stelvio stanno vivendo un momento davvero drammatico, con le temperature che stanno favorendo una velocissima quanto preoccupante fusione del ghiaccio. Ci auguriamo che la situazione possa migliorare piuttosto repentinamente, sebbene al momento all’orizzonte questa possibilità non si intravede.

 

Related Posts