News
Gelo ai Piani di pezza nella notte

-25°C raggiunti nella notte ai Piani di Pezza, diffusi -20°C in Appennino

Gelo in Appennino questa mattina dove le temperature minime registrate sono davvero molto molto basse, questo per merito dell’afflusso di aria gelida che dai Balcani ha fatto ingresso sulla nostra Penisola causando un repentino abbassamento delle temperature.

Non solo come ormai ben sapete affinché le temperature sulle nostre piane possano scendere in maniera vertiginosa è necessario che vi siano alcune condizioni specifiche, ad esempio l’assenza del vento, il cielo sereno e la neve presente al suolo.

Questo è quello che è accaduto questa notte con il valore di temperatura più basso registrato ai Piani di Pezza dalla stazione meteorologica di AQ Caput Frigoris, ed i suoi -26.2°C.

L’impressione è addirittura che si sarebbe potuti andare oltre, solamente che l’inversione potrebbe essere stata inibita a causa dell’arrivo di un blando minimo depressionario sulle aree tirreniche che sta favorendo un lieve aumento della nuvolosità.

Ricordiamo che ai Piani di Pezza in occasione della grande ondata di freddo del 2012 vennero raggiunti -37.4°C, il valore più basso mai registrato in Appennino seppure si crede che nel 1985 Pezza raggiunse anche i -45°C.

Altri valori di temperatura notevoli sono stati riscontrati sull’:

  • Campo Felice Camardosa -24.2°C (Meteo Aquilano)
  • Altopiano delle Cinque Miglia -22.3°C (Caput Frigoris)
  • Campo Felice -21.9°C (Caput Frigoris)
  • Castel del Monte Pietrattina -17.8°C (Meteo Aquilano)
  • Altopiano di Cascina -16.8°C (Meteo Aquilano)
  • L’Aquila Ovest -9.2°C (Caput Frigoris)

Nelle prossime ore le temperature continueranno a mantenersi piuttosto basse con il rischio neve specie nelle aree del versante adriatico, fin sulle quote collinari e poi localmente anche più in basso.

Related Posts