News
Il geco verrucoso ha un artiglio per ogni dito

Il Geco verrucoso possiede piccoli artigli

Il geco verrucoso, nome scientifico Hemidactylus turcicus, è un sauro della famiglia dei Gekkonidi, diffuso principalmente sulle coste del mediterraneo.

Il geco verrucoso ha un artiglio per ogni dito

Rispetto al geco comune, da cui si può facilmente distinguere perché possiede un artiglio al termine di ogni dito, è più piccolo e slanciato, infatti raggiunge al massimo i 10–12 cm.

Il geco verrucoso predilige le aree costiere, ma penetra nell’entroterra specialmente al centro e al sud. Utilizza ambienti rocciosi e pietraie, ruderi, cisterne e aree antropizzate anche in modo intensivo.

Come la maggior parte dei gechi ha una struttura lamellare sulla parte inferiore delle falangi che gli permette di arrampicarsi agilmente aderendo alle pareti.

Questo geco ha l’abitudine di alzare la coda verso l’alto quando si sente minacciato, il che attira i predatori sull’estremità che può essere amputata volontariamente per autotomia. Se catturati possono emettere un sibilo.

Sono insettivori e cacciano piccoli insetti ed aracnidi, come falene e scarafaggi, sono attratti dalle luci esterne in cerca di tali prede, ma a volte anche di frutta e nettare.

Per cacciare, rimangono completamente fermi fissando la preda e scattano rapidissimi all’attacco dopo alcuni secondi o addirittura minuti di attesa.

Habitat del geco verrucoso

In Italia, il geco verrucoso è presente in Sicilia ed isole satelliti, in Sardegna, nell’arcipelago toscano e nelle altre isole tirreniche.

Nella penisola si trova in Liguria, Toscana, Lazio, Umbria, Campania, Basilicata, Calabria, Puglia, nella laguna di Venezia, sulla costa presso Trieste, nelle Marche, costa abruzzese e nell’area del Delta del Po.

La capacità dei gechi di rimanere ‘incollati’ a muri e soffitti o di aggrapparsi a una foglia durante una caduta, è data dall’interazione di Van der Waals tra le migliaia di setole presenti sul palmo delle zampe di questi rettili e la superficie di contatto.

Il geco verrucoso, così come quello comune, è innocuo e generalmente fugge alla vista di un essere umano.

Se vengono disturbati e spaventati, possono mostrarsi aggressivi e in alcuni casi mordere, ma il morso non è né velenoso né doloroso.

La tradizione attribuisce al geco poteri propiziatori, avvistare l’animale che si aggira per casa è presagio di buona ventura.

Foto di thenewcrete_newspaper

Related Posts