News
Bosco dei faggi torti, una delle meraviglie d'Abruzzo

Il Bosco dei Faggi Torti è un bosco incantato che spesso richiama a similitudini con località molto distanti da noi, preso d’assalto da turisti e amanti della natura e della fotografia.

FOTOGRAFIA, IL BOSCO DEI FAGGI TORTI RICHIAMA FOTOGRAFI DI TUTTO IL MONDO

Le nostre montagne non smettono mai di stupire, colme di bellezza e di luoghi incantati che ci permettono di immedesimarci in scenari incredibili che spesso immortaliamo nelle nostre fotografie.
Il bosco dei Faggi Torti si trova in Abruzzo, in Provincia di Teramo, a Ceppo nel comune di Rocca Santa Maria (Te) in loc. Jacci di Verre. Questa località è abitata da questi bellissimi faggi che hanno assunto nel corso dei secoli una forma molto particolare, per via della conformazione geologica del terreno che li fa apparire “torti”.

Una località molto particolare e frequentata dagli amanti della fotografia naturalistica e non solo, che in tutte le stagioni dell’anno si recano in questo meraviglioso bosco per scattare delle immagini a dire poco straordinarie.

Ci troviamo nei confini del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e non tutti sanno che nei vasti boschi di questo splendido Parco Nazionale è possibile imbattersi in faggete che hanno delle caratteristiche particolari: vengono definiti “faggi torti” per la loro strana forma. Di cosa si tratta?

I faggi torti si trovano in una zona del Parco poco sopra Ceppo, in località Jacci di Verre, ad una quota di circa 1800 metri. Proprio in quest’area, infatti, questi particolari faggi hanno assunto questa strana e particolare fisionomia. Il fenomeno, che in termine tecnico viene chiamato “creeping”, è di natura puramente geologica per cui il lento movimento verso valle degli strati superficiali del terreno (che non avviene, comunque, tutto insieme come ad esempio nelle frane, ma granulo per granulo) trascina tutto ciò che contiene al suo interno, inclusi ovviamente anche i giovani alberi. Tuttavia, la velocità del movimento del terreno non è uniforme ma varia continuamente (anche se è più elevata soprattutto in superficie), i tronchi degli alberi cominciano ad inclinarsi verso valle. La loro tendenza naturale è, però, quella di crescere in maniera verticale verso l’alto, per raggiungere più facilmente la luce del sole; in questo modo i tronchi cominciano ad uncinarsi. Il fenomeno prosegue e si accentua fino a che che la pianta non sviluppa un apparato radicale abbastanza grande da ancorarsi saldamente agli strati più profondi del terreno e bloccare così il loro scivolamento.

Bosco dei faggi torti, una delle meraviglie d'Abruzzo
Il bosco dei faggi Torti è una tra le località più visitate dagli amanti della fotografia naturalistica. Questi faggi assumono particolari dimensioni per via della conformazione geologica del terreno in cui vivono. Foto dalla pagina FACEBOOK Your Abruzzo

Quello in foto è lo scenario che si presenta d’innanzi agli amanti della fotografia, che si recano in questa località straordinaria per scattare delle immagini fantastiche di queste faggete in ogni stagione. In inverno sotto la neve, in autunno quando avviene il cambio della stagione si colorano in un modo incredibile lasciando tutti a bocca aperta, anche per le fotografie che nè escono fuori.

Related Posts