Febbraio 2024 in Abruzzo +4°C al di sopra delle medie climatologiche 1991/2020: i dati CETEMPS

Febbraio 2024 in Abruzzo è stato il mese più caldo sempre. Il CETEMPS, Centro di Eccellenza dell’Università dell’Aquila in Telerilevamento e Modellistica previsionale di eventi severi ha fatto sapere che il secondo mese dell’anno è risultato +4°C al di sopra delle medie climatologiche di riferimento 1991/2020.

FEBBRAIO 2024 IN ABRUZZO, CALDO STORICO. 4°C AL DI SOPRA DELLE MEDIE CLIMATOLOGICHE DI RIFERIMENTO 1991/2020

Febbraio 2024 in Abruzzo è risultato più caldo di ben +4°C rispetto alle medie climatologiche di riferimento

Febbraio 2024 in Abruzzo è risultato più caldo di ben +4°C rispetto alle medie climatologiche di riferimento. Elaborazione grafica CETEMPS

Che l’inverno 2024 è stato uno tra i più caldi mai registrati fino ad ora è sicuramente fuori discussione, anche se bisogna ancora attendere i dati del CNR che tra qualche giorno ci diranno se questa stagione è riuscita a fare peggio pure rispetto al 2007. Tuttavia i dati locali rilevati dal CETEMPS risultano a dire poco preoccupanti e mettono in evidenza come in Abruzzo, l’anomalia meteorologica e climatica mensile è stata complessivamente di +4°C rispetto alle medie 1991/2020.

Un inverno che già in dicembre non era partito a gonfie vele, ma che è repentinamente mutato a partire dal mese di gennaio con una potentissima fase ad “Omega” , alto pressoria, che ci ha tenuto compagnia per oltre 20 giorni. Situazione che successivamente si è ripetuta anche in febbraio causando delle temperature anomale e delle precipitazioni al di sotto nettamente delle medie stagionali.

Il CETEMPS nel suo estratto pubblicato nel proprio sito rammenta:

In Figura 1 riportiamo le anomalie rispetto alla media climatologica 1981-2010 sull’Europa da rianalisi NCEP/NCAR (psl.noaa.gov) per il mese di febbraio 2024 di geopotenziale a 500 hPa, vento vicino alla superficie, temperatura a 2 m e precipitazione. Dalla mappa di geopotenziale si può vedere come un’area anticiclonica di alta pressione sia stata prevalente sull’Europa centrorientale, mentre sull’Europa nordoccidentale abbia prevalso la bassa pressione dal circolo polare. Il flusso di aria prevalente sull’Italia è stato dunque da Sud-Est, con correnti calde e umide. Il Centro-Ovest Europa è stata caratterizzato da anomalia termica positiva di +7-8°C rispetto alla climatologia, mentre sul Mediterraneo l’anomalia è stata di +3-4°C. Le precipitazioni sono state generalmente più abbondanti su gran parte dell’Europa occidentale, mentre nel quadrante di Sud-Est più scarse della climatologia.

Stagione senza inverno, ecco le parole del CETEMPS

Stagione senza inverno, ecco le parole del CETEMPS

In Figura 2 mostriamo le mappe di anomalia delle temperature e delle precipitazioni sulla regione Abruzzo, ricostruite con dati dell’Ufficio Idrografico e Mareografico elaborate dal CETEMPS, per il mese di febbraio 2024. Le anomalie di temperatura sono state positive ovunque. La temperatura media è stata più alta del riferimento climatologico 1991-2020 di +4.0°C in media, leggermente meno sulla costa, leggermente oltre nell’entroterra. Le anomalie di temperatura massima sono state in media di +5°C, con picco di +5.8°C nell’entroterra pescarese. L’anomalia delle temperature minime è stata relativamente più contenuta con +2.8°C, leggermente più alta nel chietino e leggermente meno nell’aquilano. Le precipitazioni sono state più scarse in media del 52%, oscillante tra il -10% della fascia al confine col Lazione e il -90% sul litorale.

Caldo anomalo in Abruzzo, ecco la parola del CETEMPS

Caldo anomalo in Abruzzo, ecco la parola del CETEMPS

IMMAGINI INCREDIBILMENTE TRISTI DALLE NOSTRE MONTAGNE E DAGLI IMPIANTI DI SCI

E’ stato proprio nei primi due mesi della stagione che abbiamo visto come il mondo della montagna e dello sci è piombata in una forte crisi. Gli impianti in Appennino, in molti non hanno neppure pensato di aprire, mentre altri sono andati avanti in modo limitato e mettendo in cassa integrazione decine di operai, e proseguendo questa particolarissima stagione con l’ausilio della neve tecnica.

Questa situazione ha suscitato anche l’interesse della CNN, che la scorsa settimana ha portato a termine un servizio su Campo Felice, stazione emblema di questa particolarissima stagione fredda.

Febbraio 2024 in Abruzzo, ecco le immagini di Campo Felice

Febbraio 2024 in Abruzzo, ecco le immagini di Campo Felice

L’immagine in allegato mostra la situazione a Campo Felice circa 10 giorni fa, dove decine di sciatori erano costretti ad attraversare con gli sci in spalla e in mezzo al fango i campi per spostarsi da una seggiovia all’altra.

Questa stagione è stata a dir poco disastrosa, sia dal punto di vista climatico che economico, e nei prossimi giorni usciranno i dati del CNR che metteranno in mostra se oltre al febbraio 2024 in Abruzzo è stato anche l’intero trimestre a risultare il più caldo di sempre.

Comments (No)

Leave a Reply