Etna, nuovo spettacolo parossistico dal cratere sud-est (VIDEO)

Dopo un periodo di relativa calma l’Etna è tornato a far parlare di se, grazie ad uno spettacolo parossistico offerto dal cratere sud-est del vulcano.

L’INGV tramite la propria pagina Facebook ha descritto l’accaduto.

L’INGV-OE, alle 03:02, comunica che l’attività stromboliana al Cratere di Sud-Est, iniziata in tarda serata, è passata a fontana di lava, con una possibile dispersione della nube eruttiva in direzione SE in base al modello previsionale. Dal punto di vista sismico, in concomitanza di questo evento, l’ampiezza media del tremore vulcanico è ulteriormente aumentata passando dal livello medio al livello alto.
Alle ore 04:54 la fontana di lava è finita e si è osservato un piccolo trabocco lavico lungo il fianco del Cratere di Sud-Est, in direzione sud-ovest. Dal punto di vista sismico l’ampiezza del tremore vulcanico ha raggiunto il suo valore massimo alle ore 04:10 e poi è andata decrescendo attestandosi su valori medi. Le sorgenti del tremore sono state localizzate in prossimità del Cratere di sud-est ad una quota di 2800-2900 m sopra il livello del mare.
All’alba, la colata lavica è risultata essere in raffreddamento, mentre l’ampiezza del tremore vulcanico è tornata su valori bassi e confrontabili con quelli che hanno preceduto l’attività di fontana di lava.
Spettacolo parossistico offerto dall'Etna, foto scattata da Boris Behncke

Spettacolo parossistico offerto dall’Etna, foto scattata da Boris Behncke/INGV -OE