Domenica gelida in Appennino, anticipo di inverno e crollo delle temperature

Domenica gelida in Appennino, atteso un forte calo delle temperature nelle prossime ore su gran parte della nostra Penisola dove sono attese anche delle nevicate a bassa quota.

DOMENICA GELIDA IN APPENNINO, VALORI SOTTO LE MEDIE DEL PERIODO. SABATO QUALCHE FIOCCO DI NEVE SULLA DORSALE

Crollo delle temperature, in Appennino attesa una domenica gelida

Crollo delle temperature, attesa una domenica gelida in Appennino

Ormai non ci sono più dubbi, nella mattinata di domani le temperature inizieranno a diminuire in tutta la nostra penisola e in particolare sulla dorsale appenninica dove sono attese delle precipitazioni nevose anche a bassa quota.

Come abbiamo specificato in un precedente articolo, non si tratterà di una corposa fase di maltempo ma di un primo assaggio di inverno che sarà capace di portare delle precipitazioni nevose in Appennino.

Non ci sarà alcuna bassa pressione capace di approfondirsi sui nostri mari, ma semplicemente si tratterà di una ondata di aria fredda che lambendo la nostra Penisola si trascinerà a suo seguito della instabilità.

Proprio tra la notte e la mattinata di domani una componente convettiva potrebbe causare delle precipitazioni nevose a cavallo dell’Appennino marchigiano ed abruzzese, in particolare sui versanti nord orientali dove potranno esserci anche dei deboli accumuli al suolo.

Velocemente il maltempo si trasferirà verso il sud Italia passando per il Molise, dove Capracotta dovrebbe per la prima volta nella stagione riuscire ad imbiancarsi.

Neve attesa sull’Appennino calabro lucano dai 600 metri di quota, con possibili imbiancate per la città di Potenza. In ogni caso, come specificato in più occasioni sarà una fugace fase di maltempo.

DOMENICA MATTINA TEMPERATURE SOTTO ZERO FINO IN PIANURA

La giornata di domenica sarà fredda ed invernale a tutti gli effetti, con le temperature minime che faranno davvero battere i denti. Sono attesi valori al di sotto degli zero gradi anche in pianura, forse anche in città come Roma e Firenze.

In Appennino a quote di media montagna si potranno raggiungere i -5/-6°C al di sotto dello zero, ma con venti sostenuti da quadranti nordorientali.

PROSSIMA SETTIMANA FREDDA ED INSTABILE

Tale dinamica sarà l’apripista per una settimana che verrà che sembrerebbe poter nuovamente risultare fredda e perturbata. I vari scenari deterministici, evidenziano la possibilità che possano giungere sulle nostre regioni delle nuove perturbazioni capaci di portare piogge, vento e neve in Appennino.

Saranno dinamiche da valutare attentamente nei prossimi giorni, ma che certamente sono degne del periodo invernale.

Non ci resta allora che attendere una domenica gelida in Appennino, condizionata dal maltempo di sabato con qualche nevicata fin sotto gli 800 metri di quota.

Comments (No)

Leave a Reply