Disperso Monte Caio: riprese le ricerche

Disperso Monte Caio, riprese le ricerche.
Questa mattina, un elicottero AB412 della Guardia di Finanza ha effettuato un sopralluogo sulle pendici del Monte Caio, alla ricerca dello scialpinista disperso dallo scorso 28 dicembre. Dopo aver imbarcato un tecnico del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico dalla piazzola di Corniglio, il velivolo ha condotto una ricognizione aerea, anche in vista della ripresa delle ricerche con squadre di terra, che domani vedrà impegnati Saer, Sagf (Soccorso Alpino della Guardia di Finanza) , Protezione Civile, Vigili del Fuoco e Carabineri.

Disperso monte Caio

Disperso sul monte Caio: riprese stamattina le ricerche

Le ricerche erano state sospese il 2 gennaio, a causa dell’evevato spessore del manto nevoso che aveva reso le operazioni infruttuose e pericolose.

Le operazioni furono sospese anche per mancanza degli standard di sicurezza. Questa decisione fu presa collegialmente dall’ Ufficio del Governo di Parma, dal CNSAS, dai Vigili del Fuoco, dai Carabinieri Forestali e dalla Protezione Civile e condivisa anche i sindaci dei due comuni interessati nella zona della ricerca, Palanzano e Tizzano. All’epoca dei fatti, persistevano condizioni meteorologiche marcatamente instabili e le previsioni per i giorni successivi non promettevano nulla di buono. Situazione di instabilità, non solo dal punto di vista meteorologico, ma anche dal punto di vista ambientale dove il manto nevoso era molto abbondante, con importanti accumuli di neve, portati dal vento, che superavano i tre metri con forte rischio di distacchi (il bollettino valanghe portava rischio elevato 4).

Disperso monte Caio

Disperso monte Caio: riprese stamattina le ricerche

Lo scialpinista disperso, Andrea Diobelli, conosceva alla perfezione quell’area montana. Inoltre, già tenente degli alpini, era insegnante di tecniche di sopravvivenza. Conosceva i pericoli, ma qualcosa di imprevedibile è successo sulle pendici del monte Caio. Un malore? Un incidente? Difficile fare ipotesi.