Imbrattata la croce del Monte Vettore con falli e bestemmie, ecco le immagini

Imbrattata la croce del Monte Vettore con bestemmie e falli maschili. Questa è la brutta scoperta che questa mattina ha fatto Marco, escursionista, che si è recato in alta quota per godersi un’alba straordinaria dalla vetta regina dei Monti Sibillini.

IMBRATTATA LA CROCE DEL MONTE VETTORE CON BESTEMMIE E FALLI MASCHILI

Croce del Monte Vettore imbrattata con falli e bestemmie

Croce del Monte Vettore imbrattata con falli e bestemmie. La foto condivisa sul nostro canale telegram da Marco

Non è la prima volta che si verifica una situazione simile sul Monte Vettore, vetta regina dei Monti Sibillini con i suoi 2476 metri sopra il livello del mare. Sono state diverse nel corso degli anni le circostanze che non hanno dato respiro alla croce, dal maltempo a cause umane con persone che l’hanno divelta e ammucchiata al suolo come accadde un paio di anni fa.

Questa mattina tramite il nostro canale telegram, dove potete accedere cliccando qui , ci è arrivata questa immagine che vedete in allegato e scattata da Marco, escursionista/alpinista, che nelle prime ore del mattino partito per andare a godersi una straordinaria alba sulla montagna regina dei Sibillini si è trovato d’innanzi a questo scempio.

La croce simbolo del punto più elevato di vetta, non è stata divelta questa volta ma vandalizzata con espressioni ingiuriose nei confronti della religione. Bestemmie che ritroviamo sia nella parte superiore che inferiore della croce, accompagnata da un disegno che mette in evidenza un fallo maschile proprio sulla targa.

Le scritte e i disegni sono state incise con un pennarello rosso indelebile.

EPISODI GIA’ ACCADUTI IN PASSATO, DIATRIBA SULLE CROCI IN MONTAGNA

Questi episodi tuttavia non sono nuovi, perchè proprio nel recente passato si era venuta a creare una diatriba sulla presenza delle croci di vetta. L’accusa che alcuni escursionisti hanno lanciato è che si tratta di simboli anacronistici e divisivi, tanto che sull’argomento qualche tempo fa intervennero anche il Ministro Salvini e la Ministra Santanchè.

In ogni caso a prescindere se si è favorevoli o contrari alla presenza delle croci di vetta, la montagna dovrebbe insegnare dei valori di rispetto per l’ambiente. In tantissime occasioni vediamo immagini di aree di ristoro danneggiate, rifugi divelti e molto altro ancora.

Certo è che imbrattare la croce del Monte Vettore con falli e bestemmie non è stato proprio un bel gesto, irrispettoso e da condannare.

Comments (No)

Leave a Reply