Cosa fare a Capodanno senza neve in Appennino? Idea passeggiate a cavallo

Cosa fare a Capodanno senza neve in Appennino? Questa è la domanda più gettonata tra i nostri utenti nelle ultime ore, visto l’avvicinarsi del Santo Natale e poi del Capodanno.

COSA FARE A CAPODANNO IN APPENNINO SENZA NEVE? IDEA PASSEGGIATE A CAVALLO

Cosa fare a Capodanno, ma in generale in Appennino senza la neve, è una tra le domande più gettonate delle ultime ore da parte dei nostri utenti, che nella speranza di potere trovare la neve nel periodo natalizio, con largo anticipo avevano prenotato le vacanze sulle nostre montagne appenniniche.

Cosa fare a Capodanno senza neve in Appennino?

Cosa fare a Capodanno senza neve in Appennino? Una tra le domande più gettonate di questi giorni

La speranza era quella di poter trascorrere qualche giornata sulla neve, sugli sci e magari di fare qualche passeggiata con lo sfondo dei boschi vestiti d’inverno e ammantati dalla dama bianca.

Purtroppo tutto questo non solo non sarà possibile, ma neppure lontanamente immaginabile perchè nelle prossime ore l’alta pressione africana tornerà ad interessare la nostra Penisola, causando un forte rialzo delle temperature e l’assenza delle precipitazioni in Appennino almeno fino alla fine dell’anno e forse fino a dopo la Befana.

Una situazione meteorologica di vero stallo, con le nostre montagne che continueranno purtroppo a mantenersi spoglie e con una veste che ricorderà sempre più il periodo autunnale.

PASSEGGIATE A CAVALLO, MOUNTAIN BIKE, TREKKING, TUTTE LE POSSIBILITA’ CHE OFFRE IL NOSTRO APPENNINO

In realtà cosa fare non dovrebbe essere un problema in Appennino, sebbene bisognerà un po’ rivedere i piani su come vivere la montagna in assenza della neve, ad esempio sarà possibile fra con molta probabilità tutto quello che solitamente si pratica nei periodi estivi ed autunnali.

Con questo ci riferiamo alle passeggiate, il trekking, le escursioni in media montagna e lunghe passeggiate nel bosco. Certamente già vi riferiamo che molti turisti, che trascorreranno da periodo natalizio alla befana in Appennino, stanno inondando di chiamate i maneggi dell’Appennino per organizzare delle bellissime passeggiate totalmente immerse nella natura.

Una situazione paragonabile all’attuale, a meno che non cambi qualcosa repentinamente a livello meteorologico, non si verificava dal 1989-1990, quello che fu definito l’anno senza neve.

In quella stagione ci fu un’unica nevicata che si verificò agli inizi del mese di dicembre, per poi lasciare spazio ad un lunghissimo periodo di alta pressione che mangiò tutto l’inverno senza mai permettere alle stazioni degli sporti invernali di potere aprire.

Quello fu rinominato l’anno senza neve, con la dama bianca che si ripresentò a primavera inoltrata a circa metà aprile.

Anche in quella stagione in molti ricordano delle lunghissime passeggiate a cavallo per i verdi prati delle nostre montagne, con i maneggi che vennero presi d’assalto.

Per coloro che invece fossero interessati nella ricerca di un po’ di neve, quella poca caduta sino ad aggi, sarà necessario recarsi sul Gran Sasso d’Italia nei pressi del Rifugio Duca degli Abruzzi, dove è possibile trovare buoni accumuli nevosi al suolo.

Tuttavia quest’area comincia a presentarsi abbastanza impervia, tanto da richiedere la necessità di attrezzatura come i ramponi a portata di mano e del vestiario giusto per intraprendere una passeggiata invernale di alta montagna.

La passeggiata a Cavallo rimane una delle idee più gettonate su cosa fare a Capodanno senza neve, in un periodo in cui il freddo continuerà a mantenersi piuttosto lontano.

Comments (No)

Leave a Reply