Clima: 2019 per l’Europa l’anno più caldo di sempre

Il 2019 conferma il trend al riscaldamento ben riscontrabile soprattutto negli ultimi anni. In particolare a livello globale, l’ultimo decennio sembrerebbe aver fatto registrare valori record a livello globale.

Per l’Europa le anomalie di temperatura registrate si avvicinano molto a quelle registrate già nel 2014, 2015 e 2018. in particolare di queste annate prese come riferimento vengono esaltati valori nettamente al di sopra delle medie climatiche nei periodi estivi e autunnali.

Nei periodi estivi negli ultimi anni si sono verificate delle ondate di caldo davvero eccezionali, record di caldo in Germania, Francia, Belgio.

L’ultimo mese dell’anno, dicembre, è risultato, secondo le ultime elaborazioni di Copernicus,  il più caldo mai registrato in Europa con una anomalia termica positiva superiore di +3.2°C in riferimento al trentennio 1981/2010.

Per il CNR in Italia il 2019 è stato il 4°anno più caldo di sempre in Italia. L’anomalia termica registrata e superiore alla media del trentennio da poco preso in esame è di +0.96°C. Per l’Italia, ad esempio, il mese di dicembre è risultato il secondo più caldo mai registrato con una anomalia termica positiva di +1.9°C.

In riferimento ai dati distribuiti dal CNR, in Italia le temperature medie sarebbero cresciute di +0.45°C a decennio.

In allegato l’immagine che mostra come tutti i Paesi di Europa, nessuno escluso, abbiano fatto riscontrare delle anomalie termiche positive nell’ordine degli +1/+3°C.