News

Stavolta ci siamo davvero! Nella mattinata di lunedì avrà inizio la semina delle lenticchie nella Piana di Castelluccio di Norcia, con i mezzi agricoli che raggiungeranno la zona attraverso la galleria di Forca Canapine, che verrà riaperta dall’ANAS proprio per consentire il passaggio a trattori e sementi. Ora si stanno quindi sistemando gli ultimi dettagli organizzativi dopo le tantissime proteste dei giorni scorsi; e non solo, perché per l’occasione ci saranno anche le bandiere dell’Italia e dell’Europa. Si tratta di un gesto altamente simbolico che dà un peso incredibile per quel che riguarda l’estrema importanza che la semina delle lenticchie ha in quest’annata, dopo il devastante terremoto che ha sconvolto queste terre e messo in ginocchio gran parte dell’Italia centrale, nonché la sua economia.

semina Castell 1

E’ dunque salva la “Fiorita” sul Pian Grande e migliaia di turisti potranno così tornare a Castelluccio di Norcia per godere di uno spettacolo incredibile. “Abbiamo lottati tutti insieme per unico obiettivo – spiegano gli agricoltori del posto – sostenuti dalle comunità locali e anche dalle istituzioni, alla fine. Sarà una grande festa per tutti, non è mai stato così bello poter seminare la lenticchia“. Nella giornata di lunedì, dunque, saranno una ventina tra trattori ed aratri che verranno fatti transitare dalla galleria di Forca Canapine (per l’occasione aperta dall’ANAS) verso la Piana; all’interno della galleria transiteranno due trattori alla volta, mentre i mezzi dell’Esercito percorreranno un giro più lungo passando dapprima attraverso un lembo del Lazio, per poi rientrare nelle Marche e infine salire a Castelluccio passando per Pretare di Arquata del Tronto. Un percorso questo che coprirà una distanza di 90 km.

semina Castell

Related Posts