Casello di Assergi chiuso per gara ciclistica: fioccano disdette e proteste dei turisti

Il casello autostradale di Assergi (A24) chiude a causa di una gara ciclistica, restano bloccati titolari e dipendenti che non riescono a raggiungere le strutture ricettive, fioccano le disdette e le proteste.

E così per L’Ostello Lo Zio, quella che doveva essere una giornata di ripartenza, la prima domenica di sole dopo un anno di chiusura, si è trasformata in un incubo. Nella stessa situazione i rifugi Mandolò e Montecristo, che hanno già ricevuto le prime disdette a prenotazioni per la giornata.
Casello di Assergi chiuso fino alle 12.30 di domenica 13 giugno

“Siamo rimasti bloccati insieme a un carico di pane fresco davanti al casello sbarrato” – spiegano dall’Ostello Lo Zio – “La cosa più grave è che nessuno di noi operatori è stato informato di questa chiusura. L’unica forma di avviso si rintraccia su qualche giornale ma, purtroppo, non tutti se ne sono accorti per tempo” (Fonte: abruzzoweb.it).

La gara ciclistica che ha, inconsapevolmente, frenato la riapertura di diverse attività è la Bike Marathon Gran Sasso d’Italia.
Essa è aperta a tutti i tesserati F.C.I e agli Enti di Promozione Sportiva che hanno sottoscritto la convenzione con la F.C.I. per l’anno 2021 e che hanno compiuto 17 (diciassette) anni d’ambo i sessi, in possesso di idoneità medico sportiva per la pratica del ciclismo agonistico.
Non sono ammessi alla manifestazione i ciclisti professionisti, gli élite e gli under 23, che sono ammessi esclusivamente a scopo promozionale e previo invito da parte del Comitato Organizzatore e non potranno partecipare in alcun modo alla classifica.
Ai minorenni a partire dai 17 (diciassette) anni e a coloro che hanno superato i 70 (SETTANTA) anni di età ed ai ciclosportivi in possesso di certificato medico di idoneità all’attività agonistica è consentita la partecipazione esclusivamente nel percorso Medio (110km). La manifestazione è ad invito ed il Comitato Organizzatore potrà in ogni momento ed a suo insindacabile giudizio decidere se accettare o meno l’iscrizione, oppure escludere un iscritto dalla manifestazione oltre che nei casi in proseguo indicati, anche qualora possa arrecare danno all’immagine della stessa. Non verranno accettate le richieste di iscrizione di chi abbia subito sanzioni e/o squalifiche in materia di doping superiori ai 6 mesi. I ciclisti non regolarmente iscritti non potranno inserirsi nei gruppi, pena l’immediata estromissione. In caso di incidente saranno denunciati a norma di legge. 
La partecipazione è subordinata al regolare possesso del seguente requisito:
per gli atleti tesserati alla FCI o a Ente di promozione sportiva: certificato di idoneità̀ alla pratica agonistica per il ciclismo (non sono validi certificati per altre tipologie di sport quali triathlon, duathlon, atletica leggera, ecc.);
[solo nel caso di eventi che prevedono la partecipazione di non tesserati; i partecipanti con tessera giornaliera sono da considerarsi tesserati] per i soggetti di residenza italiana ma non tesserati alla FCI o a Enti di promozione sportiva: certificato di idoneità̀ alla pratica di attività̀ sportiva di particolare ed elevato impegno cardiovascolare (come da D.M. del 24.04.2013);
per i soggetti di residenza straniera: certificato di idoneità̀ alla partecipazione di gare ciclistiche agonistiche rilasciato anche da un medico del proprio paese di residenza.