Capodanno in montagna, ricerche delle località appenniniche prese d’assalto

Capodanno in montagna, in questi ultimi giorni si registra un sold out tra le ricerche per trascorrere la fine dell’anno in Appennino.

CAPODANNO IN MONTAGNA, LE RICERCHE PER TRASCORRERE LA FINE DELL’ANNO IN APPENNINO SONO LETTERALMENTE PRESE D’ASSALTO

In questi ultimi giorni è arrivata la prima neve in Appennino, quella che ha permesso a diverse stazioni della nostra Penisola di aprire e dare il via alla stagione invernale.

In particolare sull’Appennino settentrionale e nella fattispecie su Abetone, Doganaccia, Corno alle Scale e Cimone Sci, dove con il giorno dell’Immacolata sono state registrate molte presenze in pista.

Il mese di dicembre continua, fortunatamente a mantenersi piuttosto invernale, e con prospettive che al momento sembrano volere escludere una situazione climaticamente eccezionale come quella della passata stagione.

Ciò lo dimostra anche il lavoro importante che stanno svolgendo sulle piste di sci gli operatori degli impianti, che in queste gelide notti hanno continuato a perfezionare il loro lavoro grazie all’ausilio dei cannoni ad innevamento artificiale.

L’Appennino centrale, eccetto la stazione di Roccaraso Aremogna, non ha potuto ancora inaugurare ufficialmente la stagione, per via delle poche precipitazioni che nei giorni scorsi si sono verificate.

Tuttavia la speranza è che nelle prossime settimana possano arrivare sulla nostra Penisola nuove perturbazioni, capaci di riportare precipitazioni nevose e freddo sulla nostra dorsale.

Migliaia di appassionati attendono le festività natalizie per recarsi in Appennino.

RICERCHE HOTEL, ABITAZIONI E LOCALITA’ SOLD OUT NELLE RICERCHE PER FINE ANNO

A prescindere che ci sia la neve oppure no, le ricerche per le località di montagna per la fine dell’anno risultano prese d’assalto. La parola Capodanno in Montagna in poche ore è finita nelle top trend dei motori di ricerca.

Proprio in questi momenti migliaia di persone sono alla ricerca disperata di alloggi o strutture ricettive in Appennino, capaci di riceverli e di permettergli di trascorrere qualche giorno sulla neve o tra le montagne.

Sono molte le località del nostro Appennino ricercate, ed indistintamente variano dal nord al sud delle nostre montagne. Rispetto a qualche anno fa, in particolare prima della pandemia, sono variate anche le esigenze dei turisti che oltre allo sci cercano semplicemente dei momenti di relax da trascorrere in montagna, o località dove potere rilassarsi effettuando magari dei bei tracciati turistici o escursionistici.

Presi d’assalto anche i borghi dell’Appennino che proprio in questi giorni sono stati allestiti a festa e presentano numerose bancarelle o mercatini di Natale, che stanno suscitando grandissimo interesse tra i visitatori.

In Abruzzo ad esempio sono andate soldout anche le date presenti fino alla Befana per trascorrere solamente una giornata a bordo della Transiberiana d’Italia, il treno storico che permette di visitare i borghi più belli dell’Abruzzo e non solo all’interno di carrozze d’epoca.

Tornando al discorso Hotel, BeB e case in affitto, anche su Booking o altri motori di ricerca, è possibile trovare ancora delle strutture ma quasi nessuna di queste a ridosso degli impianti di sci.

Nel caso dovesse prospettarsi anche un Capodanno in montagna con la neve, non è escluso che le presenze possano risultare quasi da record per la nostra dorsale.

Comments (No)

Leave a Reply