Canadair Etna, morti i due piloti del CAN 28 dopo lo schianto

Canadair Etna, continuano le ricerche dei due piloti dispersi dopo lo schianto avvenuto nella giornata di ieri ma è impossibile che siano sopravvissuti all’esplosione.

CANADAIR ETNA, CONTINUANO LE RICERCHE DEI DUE PILOTI DISPERSI MA “NESSUNA POSSIBILITA’ SIANO SOPRAVVISSUTI”

A Linguaglossa nel territorio di Catania un canadair dei Vigili del Fuoco era impegnato a spegnere un incendio di vaste dimensioni, che stava abbracciando tutta la montagna del Monte Calcinera.

Il Velivolo era decollato da Lamezia Terme ed era in supporto ai mezzi locali per lo spegnimento dell’incendio. Il Canadair 28 è stato protagonista in questi anni, insieme al suo equipaggio, di eccellenti e difficilissime operazioni di spegnimento di incendi boschivi divampati in Italia e all’estero.

I due dispersi non sono stati ancora ritrovati, e ieri sera i Vigili del Fuoco non avevano neppure modo di potere operare direttamente nel luogo dello schianto per via delle altissime temperature circostanti dovute all’esplosione e al Kerosene.

Canadair Etna, morti i due piloti

Morti i due piloti del Canadair 28 precipitato nella giornata di ieri a Linguaglossa, mentre era impegnato nelle operazioni di spegnimento dell’incendio boschivo divampato sul Monte Calcinera. FOTO CORPO FORESTALE REGIONE SICILIA

Non è ancora del tutto chiara la dinamica dell’incidente, sebbene da subito dopo il tragico incidente nel web circolano le ultime riprese del lancio che ha portato al contatto della carena del velivolo con la montagna. Sembrerebbe dalle prime ricostruzioni che il Canadair abbia sbattuto con la sua parte posteriore sulle rocce della montagna, perdendo così il controllo e schiantandosi sul suolo circostante seguito da una violentissima esplosione.

Questa mattina nonostante, come anticipato già precedentemente, le possibilità nulle che i due uomini possano aver resistito all’impatto; alle ore 07:00 sono ripartite le operazioni di ricerca dei due corpi interrotte ieri sera a causa del buio che non poteva permettere ai soccorritori di operare in modo sicuro.

Canadair 28 in azione nell'incendio di Pettino

31/07/2020 – Vasto incendio in Abruzzo tra Cansatessa e Pettino. Al lavoro quattro canadair e due elicotteri. Il Canadair 28 è precipitato nella giornata del 27 ottobre in Sicilia in località Linguaglossa mentre era impegnato nelle operazioni di spegnimento di un vasto incendio boschivo. FOTO EMANUELE VALERI

Nelle prossime ore concluse le operazioni di ricerca dei due corpi, verranno probabilmente resi noti anche più dettagli riguardo il terribile accaduto.

Le operazioni che il Canadair ed i suoi piloti stavano svolgendo erano all’ordine del giorno. Ricordiamo che i piloti dei Canadair sono specializzati in operazioni molto complesse, e molto spesso provengono dall’Aeronautica Militare dove alcuni hanno militato anche nelle Frecce Tricolori.

Sul posto oltre al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco sono presenti anche i Carabinieri, il Corpo Forestale della Regione Sicilia e delle squadre del Soccorso Alpino e Speleologico con gli specialisti del SAF.

Nelle prossime ore seguiranno nuovi aggiornamenti riguardo la tragedia di Linguaglossa. Di seguito anche il cordoglio del Gruppo Volo Canadair: Il Gruppo Volo Canadair conferma purtroppo la bruttissima notizia che è rimbalzata oggi su tutti i canali social e su molti dei nostri telefoni. Il Canadair 28, I-DPCN durante le operazioni antincendio nei pressi di Linguaglossa, in provincia di Catania ha impattato il terreno e si è incendiato.
Ancor più triste per noi è dare conferma che i due membri dell’equipaggio che per noi sono amici oltre che colleghi siano periti nell’incidente.
Il nostro pensiero va a loro ed inevitabilmente alle famiglie che vivono questo dolore.

Le immagini del Canadair Etna 28 in allegato risalgono all’incendio del 31 luglio 2020 a Pettino in Provincia dell’Aquila.