Condizione Neve News

GUARCINO – L’inverno prosegue il suo inesorabile cammino, quest’anno (rispetto a quello appena trascorso) con un pò più d’avarizia: il mese di gennaio sta mettendo in crisi lo sci sulle stazioni sciistiche delle Alpi e Dolomiti, ma anche in Appennino la condizione della neve inizia a farsi precaria. Le precipitazioni nevose si sono concentrate particolarmente nel mese di dicembre, mentre a gennaio mancano ancora all’appello le perturbazioni.

Nonostante questo scenario, ieri sul comprensorio Ciociaro di Campocatino (nel comune di Guarcino) sono stati documentati circa 10 centimetri di neve fresca caduti nelle precedenti 24 ore a causa di un rapido passaggio di una saccatura artica sulle regioni del centro sud. In quota la neve è presente in abbondanza, ma manca all’appello un capo servizio per la seggiovia.

Il sindaco di Guarcino proprio nei giorni scorsi ha dichiarato alla stampa la difficoltà di affidamento del comprensorio sciistico (con un contratto decennale). Nonostante le agevolazioni inserite all’interno dell’accordo e la compartecipazione finanziaria, per poter sgravare fiscalmente l’imprenditore entrante, il bando è andato deserto.

Ad ora dunque il comune si è preso carico di questa situazione (provane sia l’avvenuta revisione degli impianti da parte dell’USTIF), ma per far partire questa difficile macchina è necessaria un’ultima figura: il capo servizio per il funzionamento della seggiovia Pegaso.

Si attendono dunque ulteriori aggiornamenti per sapere se almeno il campo scuola sull’Orsa Minore e l’Orsa Maggiore saranno attivati.

Fonte ilmessaggero.it

Related Posts