Campo Imperatore, voglia di neve a piu’ non posso. Oggi in tantissimi, ma nel week-end da tutto il centro sud Italia per il Gran Sasso (VIDEO)

In tantissimi a Campo Imperatore in questo giovedì, dove dalle prime ore del mattino lunghe code erano presenti alla biglietteria della Funivia del Gran Sasso per acquistare un biglietto.

IN TANTISSIMI A CAMPO IMPERATORE IN QUESTO GIOVEDI’ LAVORATIVO. PRESENZE DA TUTTA ITALIA

E’ stato il primo giorno di sole dopo la neve, ma in generale si è trattato del primo vero giorno con tanta neve e tanto sole sul Gran Sasso. Nei giorni scorsi delle ripetute fasi di maltempo hanno riportato la neve in alta quota, a partire dai 1800 metri.

Una stagione, quella attuale, che è stata davvero molto particolare, mandando in crisi l’industria dello sci specie al centro Italia. Sulle Dolomiti la neve è arrivata, tardi e copiosa, in Appennino alle quote di media montagna è sempre stata la grande assente.

Anomali sono stati i valori di temperatura che hanno interessato le nostre montagne specie nei mesi di gennaio e febbraio. Anticicloni più dai connotati estivi che altro, capaci di frantumare record su record in tutto il territorio europeo. Ricorderete, ad esempio, i +22°C registrati tra fine gennaio ed inizio febbraio all’aeroporto di Aosta.

SUL GRAN SASSO SI E’ SEMPRE SCIATO SOLO SU NEVE NATURALE

Tutte le stazioni dell’Appennino hanno avuto grandi problemi di innevamento, da nord a sud, eccetto in qualche breve momento sull’Appennino Settentrionale, e sul Gran Sasso dove, nonostante in condizioni più simili al periodo primaverile si è sciato lo stesso.

Ricordiamo che il Centro Turistico, intesa come stazione degli sport invernali, si estende da una quota compresa tra i 1900 e i 2237 metri del Monte Scindarella.

La quota neve in questa stagione, nel corso dei peggioramenti del tempo, si è sempre attestata tra i 1900 e i 2000 metri. La soluzione finale è stata che Campo Imperatore e il Gran Sasso si sono ritrovati con una quantità di neve naturale che nelle altre stazioni non è mai scesa.

Inoltre l’alta quota e la conformazione morfologica dell’area, consentono alla dama bianca di mantenersi anche in condizioni climatiche molto miti. Non è un caso che si tratta di una delle pochissime località dove generalmente, anche in stagioni caldissime, si scia fino a ridosso del mese di maggio.

Nel 1991, addirittura, la stagione si chiuse con il 2 di giugno.

VOGLIA DI NEVE A PIU’ NON POSSO, WEEK-END DI FUOCO IN ARRIVO

Campo Imperatore, relax e tantissime presenze in pista

Campo Imperatore, relax e tantissime presenze in pista

La voglia di neve è tanta da parte degli sciatori, ma anche degli escursionisti che amano recarsi in quota e praticare lo scialpinismo, tanto che oggi migliaia di persone sin dalle prime ore del mattino erano alla base della funivia.

Si sono registrate delle code sostanziose per raggiungere gli impianti, che sono state smaltite solamente in tarda mattinata. Anche le seggiovie e le piste sono state prese d’assalto, ma con una fila tuttavia scorrevole.

Intanto i gruppi whatsapp, telegram e Facebook, impazzano perchè nel fine settimana migliaia di turisti pur di raggiungere Campo Imperatore sono disposti a venire anche dal sud Italia.

Comments (No)

Leave a Reply