News

Una slavina dopo le abbondanti nevicate di fine gennaio aveva travolto i sostegni dell’elettrodotto in MT che alimenta l’insediamento turistico del Gran Sasso.

Per questo è stato richiesto l’intervento dell’ENEL, che in questi giorni ha dovuto aspettare dei permessi prima di cominciare i lavori a causa di un marcato pericolo valanghe.

A quanto pare e come comunica il CTGS (CentroTuristico Gran Sasso) la rete elettrica dopo ore di lavoro è stata ripristinata dagli operai ENEL.

Enel1
Operai ENEL a lavoro per sostituire i tralicci. Foto a cura di Agostino Cittadini
Enel
Foto di Agostino Cittadini

Related Posts