News
Tempesta di neve a Campo Imperatore

Una vera e propria tempesta di vento e neve in queste ore a Campo Imperatore dove già nei giorni scorsi forti venti di grecale hanno spazzato in modo molto intenso.

CAMPO IMPERATORE, NEVE FORTE E VENTI DI TEMPESTA

Un nuovo impulso dai Balcani in queste ore sta causando nuove nevicate in Appennino accompagnate da forti venti di grecale, e come la volta scorsa le aree più interessate da questo peggioramento risultano quelle nord orientali della catena appenninica.

In particolare su Gran Sasso e Majella da questa mattina sono in atto ulteriori precipitazioni nevose, che continueranno per parte della giornata accompagnate da veri e propri venti di tempesta che soffieranno in quota.

A Campo Imperatore i venti superano i 120 Km/h e la neve cade abbondante accompagnata dal vento. Già nei giorni scorsi alla stazione sciistica del Centro Turistico Gran Sasso è nevicato con fortissimi venti che hanno spazzato i numerosi centimetri caduti al suolo nel corso del peggioramento qua e la dalla montagna.

Sia a Campo Imperatore che in generale sul Gran Sasso d’Italia sono stimati senza vento essere caduti oltre 70/100 centimetri di neve fresca al suolo.

Tempesta di neve a Campo Imperatore
Campo Imperatore Meteo, ecco lo scatto webcam nella tempesta di neve

CAMPO IMPERATORE METEO, le condizioni delle prossime ore

Le condizioni meteo delle prossime ore non accenneranno ad un sostanziale miglioramento del tempo, anche se entro le ore serali della giornata le precipitazioni nevose dovrebbero andare ad attenuarsi lasciando così spazio ad un miglioramento delle condizioni meteo.

Nei prossimi giorni però a prevalere sarà ancora una volta l’instabilità meteorologica, seppure la ventilazione già da domani dovrebbe andare scemando consentendo forse alla stazione di potere riaprire l’attività sportiva invernale.

Nel prossimo fine settimana tuttavia arriverà una nuova fase di maltempo che potrà forse risultare consistente, con nuove nevicate che forse torneranno a fare la loro comparsa anche alle basse quote.

Intanto cresce il pericolo valanghe sul Gran Sasso D’Italia con METEOMONT che ha innalzato il livello di allerta a 4, ovvero un rischio valanghe molto forte dovuto ad una neve ventata e con differenti tipi di temperatura nei suoi strati.

L’Appennino è dunque piombato nuovamente in pieno inverno e lo ha fatto al termine della sua stagione invernale, che fino a qualche giorno fa era risultata piuttosto scialba sotto il punto di vista della neve e delle precipitazioni nevosi in questo inverno quasi sempre e del tutto assenti.

La stazione degli sport invernali del Centro Turistico Gran Sasso ha tuttavia sempre garantito il corretto svolgimento dell’esercizio, anche grazie alla sua quota di 2100 metri e alle abbondanti nevicate che si erano verificate nei mesi autunnali e che hanno consentito un grande accumulo di neve al suolo capace di resistere anche alle elevate temperature di questo inverno.

A Campo Imperatore in queste ore è in corso una vera e propria bufera di vento e neve, che è possibile seguire dalla webcam della scuola sci Assergi curata dal direttore della stessa, Luigi Faccia, che poco fa ha girato un video in tempo reale dalla stazione del Gran Sasso mostrando delle condizioni meteo estreme.

Related Posts