News
Sci Italia, record di presenze di sempre in Appennino

BOOM DI PRESENZE A CAMPO IMPERATORE, TUTTI PAZZI PER IL GRAN SASSO 

Campo Imperatore è la stazione degli sport invernali più ambita in questo inverno, sia per il fascino che il Gran Sasso d’Italia ha che per le condizioni che l’Appennino in questo momento offre.

Dopo le piogge e lo scirocco dei giorni scorsi gran parte delle nostre montagne hanno visto un netto peggioramento del manto nevoso, con la stagione che per le vacanze di Natale ha deciso di non regalare emozioni bianche ai numerosi appassionati della neve.

Campo Imperatore non è stato coinvolto dal netto riscaldamento dei giorni scorsi, tanto meno dall’impeto dello scirocco che ha portato neve solamente oltre i 1800/1900 metri di quota.

Nella giornata di giovedì 30 dicembre la stazione sportiva invernale è stata presa d’assalto dai turisti, che non hanno saputo fare a meno di non andare a trascorrere una bellissima giornata di sole tra i tanti centimetri di neve della montagna più alta dell’Appennino.

Dalle prime ore del mattino, prima che la stazione aprisse agli appassionati di sci e non solo, erano presenti delle code che successivamente sono divenute lunghissime a causa di un afflusso a dir poco eccezionale.

Sono stati staccati oltre 2.000 skipass, nonostante la funivia continui a lavorare con una capienza ridotta e obbligo mascherina FFP2 a bordo per via dell’emergenza sanitaria ancora in corso.

Campo Imperatore preso d’assalto dai turisti. 2.000 mila turisti e lunghe code per gli Skipass

Anche la giornata odierna e quella del primo dell’anno con ogni probabilità saranno condizionate da un notevole afflusso di persone, che nella giornata di ieri ha costretto molti sciatori ad attendere anche oltre due ore per giungere in vetta a godersi lo spettacolo del Gran Sasso.

Le condizioni meteo continueranno a mantenersi stabili anche nei prossimi giorni, con temperature molto miti e con valori che potranno anche assumere caratteristiche di eccezionalità.

Intanto nel resto dell’Appennino la situazione continua ad aggravarsi, si attende cambi il tempo con l’arrivo della Befana e il ritorno forse della neve.

Related Posts