News

Dopo la grande crisi dei giorni scorsi dovuta prima ai venti di scirocco che hanno mangiato quasi un metro di neve caduto a metà dicembre, poi per via di un’alta pressione fortissima che ha portato temperature tardo primaverili in tutte le nostre montagne, Campo Felice e Ovindoli sono tornati a vestirsi di bianco.

Nel pomeriggio di ieri una perturbazione è giunta sulla nostra Penisola, prima apportando delle nevicate provenienti da ponente e successivamente con la ritornante da est precipitazioni da levante.

Non si è trattato certamente di un peggioramento capace di apportare al suolo grandi quantità di neve, tuttavia a rendere il paesaggio bianco e invernale con accumuli che variano dai 15 ai 25 cm di neve fresca.

Campo Felice e Ovindoli sono tornate a vestirsi di bianco, con oltre 20 cm che nella notte si sono depositati al suolo
Campo Felice e Ovindoli sono tornate a vestirsi di bianco, con oltre 20 cm che nella notte si sono depositati al suolo
Campo Felice e Ovindoli sono tornate a vestirsi di bianco, con oltre 20 cm che nella notte si sono depositati al suolo

Da notare come il paesaggio rispetto ai giorni scorsi si è colorato di bianco anche in basso, con l’erba e i sassi che sono stati totalmente ricoperti dalla neve.

Nelle prossime ore il tempo continuerà a mantenersi instabile, con la possibilità di nuove nevicate che potranno risultare deboli o moderate fin sui 500 metri di quota.

Nei prossimi giorni almeno fino a giovedì il tempo sarà instabile, successivamente avremo con grande probabilità il ritorno dell’alta pressione con le temperature che si riporteranno sopra le medie del periodo.

Da valutare quindi la durata di questa stabilità che presto potrebbe essere sostituita con una nuova passata di freddo e neve, utile per le nostre montagne e per il prosieguo della stagione invernale che dopo una lunga battuta di arresto sembrerebbe volere riprendere il suo cammino.

Nei prossimi giorni e nelle prossime ore porteremo avanti nuovi aggiornamenti meteo.

Related Posts