Un branco di cervi in fuga sulla neve della Majella

Branco di cervi in fuga sulla neve della Majella

Un branco di cervi in fuga sulla neve della Majella; ecco il bellissimo video che potete trovare in allegato inviatoci da Barbara di Tullio (guida Aigae Majexperience), che immortala un folto branco di cervi correre sui prati imbiancati della Majella; le immagini risalgono a non più di di una settimana fa, dopo la rapida ondata di freddo che riportò un pò di neve su gran parte della dorsale appenninica.

Il cervo è un animale presente in gran parte del nostro Appennino, dalla Toscana fin giù alla Calabria, con le popolazioni maggiormente concentrate soprattutto in Abruzzo. Abita in zone boschive con presenza di radure o aree di boscaglia poco fitta e si spinge ad alta quota soprattutto per sfuggire all’attività venoria dell’uomo. Con l’arrivo della Primavera i cervi divengono via via sempre più inquieti e vigorosi ed iniziano ad emettere i classici “bramiti” per attirare le femmine e lanciare una sorta di “sfida” agli altri cervi maschi.

Si ciba in particolar modo durante le ore notturne e la sua dieta è composta per larga parte da erbe tenere e fresche, da germogli e piccoli ramoscelli. In particolare sulla Majella, nelle primissime ore del mattino, è possibile avvistarli anche con una certa frequenza, ma il gruppo in fuga mostrato nel video potrebbe anche scappare perché impaurito da qualche predatore, come ad esempio il lupo, anch’esso presente in gran numero in questi territori.