Morte assiderate le due alpiniste sul Monte Rosa

Si è concluso in tarda notte l’intervento del Soccorso Alpino della Valle d’Aosta per la ricerca e il recupero di tre alpinisti italiani (due donne e un uomo) dispersi sul Monte Rosa dalla serata di ieri. Durante la notte i tre sono stati raggiunti sotto la Pyramide Vincent, a quota 4150 metri, e portati al rifugio Mantova. Le due donne sono decedute a causa dell’ipotermia severa. L’uomo, ipotermico e con congelamenti, è stato portato in ospedale in Svizzera.
Le squadre di soccorso, formate da tecnici del Soccorso Alpino della Valle d’Aosta a cui si sono aggiunti i soccorritori di Alagna e della Guardia di Finanza di Cervinia, hanno operato in condizioni estreme a causa della bufera e del vento forte, che ha impedito all’elicottero di Air Zermatt AG di avvicinarsi al luogo del recupero delle due alpiniste

Le squadre di soccorso, formate da tecnici del Soccorso Alpino della Valle d’Aosta a cui si sono aggiunti i soccorritori di Alagna e della Guardia di Finanza di Cervinia, hanno operato in condizioni estreme a causa della bufera e del vento forte, che ha impedito all’elicottero di Air Zermatt AG di avvicinarsi al luogo del recupero. Gli svizzeri sono poi riusciti, in tarda notte, a raggiungere il rifugio Mantova. Le due donne, nonostante le operazioni di rianimazione cardiopolmonare, sono decedute. Le condizioni dell’alpinista portato in ospedale non destano preoccupazione.

A supporto delle operazioni di soccorso i Carabinieri di Gressoney e le società di impianti a fune Monterosa Sky e Monterosa 2000 che hanno aperto per consentire l’avvicinamento dei soccorritori fino a Indren.

Due amiche innamorate delle vette “Quando la natura decide di alzare il sipario solo per te, unico spettatore, puoi solo piangere dall’emozione”. E’ questo l’ultimo post su Facebook di Martina Svilpo, grande appassionata di montagna, che sul suo profilo social aveva pubblicato molte foto di lei in quota, tra le vette del suo Piemonte come sulle Dolomiti, con il suo viso sorridente dietro le Tre Cime di Lavaredo. Ci sono poi molte immagini con l’amica Paola.