News
Cucciolo di lince, uno dei figli di Aida

La lince Aida ha tre cuccioli

Giugno è la stagione ‘delle tane’. La lince femmina di solito partorisce alla fine di maggio e trascorre almeno due mesi con i cuccioli nel sito di nascita, spostandoli di tana in tana.

Cucciolo di lince, uno dei figli di Aida

Nel caso di Aida, i dati della telemetria hanno mostrato che è rimasta confinata in una piccola area da metà maggio, indicando un potenziale sito di nascita.

Causando il minimo disturbo possibile, il LIFE Lynx team sloveno ha visitato la zona e confermato che Aida ha dato alla luce tre cuccioli.

I cuccioli erano tutti in buona forma e già all’età di tre settimane mostravano alcuni tratti di personalità specifici; qualcuno di loro più audace dell’altro.

Hanno prelevato campioni genetici dei piccoli che permetteranno di confermare la loro paternità.

“Non ci aspettiamo sorprese poiché dai dati della telemetria si sa che Aida ha trascorso molto tempo con il maschio Zois durante la stagione degli amori a marzo”.

“Auguriamo buona fortuna a tutti i cuccioli e speriamo di registrarli su alcune delle trappole fotografiche una volta che inizieranno a seguire Aida intorno all’altopiano di Jelovica”.

Traslocazione della lince

Lince Zois e lince Aida, furono rilasciate dal recinto di ambientamento nella regione della Gorenjska il 26 aprile 2021.

Nove linci erano già state rilasciate nell’ambito del progetto LIFE Lynx nella popolazione dinarica. Due giorni dopo ne saranno liberate altre tre nel Parco Nazionale del Tricorno.

La traslocazione delle linci nella regione della Gorenjska è stata una grande sfida per il progetto LIFE Lynx poiché non sono state registrate riproduzioni di linci in quest’area dall’inizio del XX secolo.

La regione della Gorenjska si trova all’incrocio tra le montagne dinariche e alpine. Gli animali rilasciati sono importanti per la sopravvivenza a lungo termine della popolazione di lince nei Monti Dinarici e per il collegamento con le linci nelle Alpi (Italia, Austria e Svizzera).

Nonostante l’intervento sia stato un successo e la popolazione si sia espansa rapidamente, l’isolamento di questa popolazione dalle altre ha portato questi magnifici felini ad accoppiarsi con i propri consanguinei.

Questo ha indotto probabilmente un deterioramento genetico della popolazione, a cui è seguito un rapido declino.

Per questa ragione l’obiettivo del progetto è portare nuove linci così da migliorare la varietà genetica complessivo della popolazione.

Nella foto di Rok Cerne, uno dei cuccioli di lince di Aida.

Related Posts