Gli impianti aperti a Natale in Appennino, ecco dove si scia e dove no

Gli impianti aperti a Natale in Appennino, ecco le aree dove sarà possibile sciare e quelle dove al momento non sono previste delle aperture.

GLI IMPIANTI APERTI A NATALE IN APPENNINO, ECCO DOVE SI SCIA E DOVE NO

Un inizio di stagione un po’ scialbo per il nostro Appennino, che come lo scorso anno si vede in condizioni di neve piuttosto precarie. Dopo un inizio discreto, almeno in Appennino settentrionale, a prevalere sono state le correnti occidentali e un incremento delle temperature.

Sono poi mancate le precipitazioni, per questo motivo l’innevamento su gran parte del territorio appenninico risulta piuttosto precario.

Andiamo a vedere insieme dove si potranno trascorrere giornate invernali e sugli sci sulle nostre montagne, iniziamo dall’Appennino Settentrionale:

CORNO ALLE SCALE, IMPIANTI APERTI DAL 23 DICEMBRE

Dal 23 di dicembre gli impianti saranno nuovamente aperti al Corno alle Scale, lo skipass sarà scontato tanto che il giornaliero avrà un costo di euro 25,00. Dal 23 al 27 di dicembre gli impianti aperti saranno i medesimi: piste Polla, Campo Scuola e Tappeto Mobile.

I tecnici specificano che nel corso dei giorni e grazie all’innevamento programmato, si valuterà se ci saranno le condizioni per aprire altre piste.

ABETONE MULTIPASS, TECNICI AL LAVORO PER CONSENTIRE L’APERTURA DELLE PISTE IN SICUREZZA

La stazione sciistica dell’Abetone, fino ad oggi ha consentito il costante svolgimento dell’esercizio. Le miti condizioni meteo e piovose dello scorso fine settimana, hanno complicato e non poco la situazione. Gli operatori sono a lavoro per cercare di rendere le piste il più possibile praticabile per il periodo natalizio.

Nelle prossime ore seguiranno nuove news da parte della società.

Sabato 16 dicembre erano aperte le seguenti piste, servite dalla seggiovia Sprella e Jolli: zona Abetone, Campi scuola e tappeto Ovovia.

CIMONE SCI, SI SCIA VALUTANDO DI GIORNO IN GIORNO LE CONDIZIONI METEO

Al Cimone Sci gli impianti rimarranno aperti tutti i giorni, come ampiamente specificato dalla proprietà attraverso i propri canali social. L’innevamento programmato sta consentendo alla stazione di rimanere aperta e di valutare giorno per giorno le condizioni meteo.

DOGANACCIA SI PREPARA AL NATALE, ANNUNCI NEI PROSSIMI GIORNI

Anche gli impianti di sci della Doganaccia si apprestano a dare nuove comunicazioni in vista del prossimo fine settimana. Anche in questo caso saranno da valutare le condizioni della neve per le nuove e probabili aperture.

ROCCARASO IN GRANDE SPOLVERO, LAVORO INCREDIBILE GRAZIE ALL’INNEVAMENTO PROGRAMMATO

La stazione messa meglio di tutte a livello di innevamento in pista è proprio Roccaraso. Gli impianti della Aremogna nei prossimi giorni verranno quasi tutti aperti come comunicato in una nota ufficiale della proprietà degli impianti.

A favorire tutto questo nonostante condizioni preoccupanti di neve in Appennino, è stata una discreta nevicata avvenuta nello scorso fine settimana e delle temperature che hanno permesso ai cannoni di ultima generazione di accumulare al suolo grandissime quantità di neve.

OVINDOLI, CAMPO FELICE E CAMPO IMPERATORE, NESSUNA BUONA NOTIZIA IN VISTA

A Ovindoli Monte Magnola, Campo Felice e Campo Imperatore probabilmente non aprirà nessun impianto, se non le seggiovie che conducono ai rifugi.

A Campo Imperatore la situazione è ancora differente, per via di una denuncia fatta qualche tempo fa da un’escursionista ad un presunto danno ad una fune della funivia. In corso c’è una indagine della procura, che potrebbe non sbloccarsi in tempi brevi.

Ovindoli e Campo Felice invece daranno notizie nei prossimi giorni riguardo le possibilità di raggiungere le strutture ricettive d’alta quota, ma senza poter sciare per via dell’assenza della neve.

Questa è a grandi linee la situazione che riguarda gli impianti aperti a Natale in Appennino, sperando che nei prossimi giorni le condizioni meteo possano tornare ad essere più invernali.

Comments (No)

Leave a Reply