L’Orsa e il suo piccolo filmati per le strade di Roccaraso (VIDEO)

Orsa e il suo piccolo filmati per le strade di Roccaraso. La vicenda ricorda molto quanto accaduto con Juan Carrito presto divenuto simbolo del territorio.

UN’ORSA CON IL SUO PICCOLO SONO STATI FILMATI PER LE STRADE DEL BORGO DI ROCCARASO. LA VICENDA RICORDA MOLTO QUANTO ACCADUTO IN PASSATO CON JUAN CARRITO E I SUOI FRATELLI

L’Orso bruno Marsicano è tornato nuovamente a far parlare di se, ed è tornato a farlo in una località dove ormai il plantigrado è di casa. Parliamo della località abruzzese di Roccaraso, dove qualche giorno fa un’orsa è stata avvistata e filmata per le strade del borgo in compagnia del suo piccolo.

In molti hanno pensato che potesse trattarsi di Amarena, ma quest’ultima è stata in più occasioni filmata in compagnia di ben due cuccioli nei pressi di Villalago, a pochi chlometri di distanza dai confini del Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise.

L'Orsa Amarena è stata immortalata sopra un albero di Ciliegie da Gianpiero Cutolo

L’Orsa Amarena immortalata sopra un albero di Ciliegie da Gianpiero Cutolo

Come spesso è accaduto con Juan Carrito, l’animale è stato filmato dall’interno di una automobile ed è stato seguito per qualche decina di metri per osservarne le sue gesta.

Nel web sono scattate già le prime polemiche, in quanto in più occasioni è stato rimarcato dal Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e anche dal WWF, che tra le cose da non fare c’è assolutamente quello di non seguire il plantigrado con l’automobile.

Effettivamente in questa clip si nota come l’animale sia stato seguito per alcuni metri e poi successivamente filmato con il suo cucciolo.

Con grande probabilità, come specificato in precedenza, potrebbe non trattarsi dell’orsa Amarena.

Un’altra tra le cose da NON fare quando si incontra un orso, specialmente se in compagnia dei propri piccoli è quella di non avvicinarsi troppo e non disturbarlo.

Sebbene l’Orso Bruno Marsicano risulti uno tra i più pacifici che esista, non è escluso che disturbandolo anche esso possa portare delle reazioni soprattutto se accompagnato dai propri piccoli.

Questa vicenda ricorda un po’ quel che avvenne con Juan Carrito, l’orso divenuto simbolo in Italia e mascotte di Roccaraso.

In molti lo avvicinavano per fotografie e video, forse divenuto troppo popolare nel corso degli anni, ha pagato il prezzo della sua popolarità con la sua stessa vita.

L’animale fu investito nei pressi di Castel di Sangro agli inizi del 2023.

Appena qualche mese dopo la notizia che sua mamma, Amarena, aveva partorito ben due cuccioli che sono stati immortalati e filmati in grandissima salute.

A riportare per primo la notizia della presenza del plantigrado a Roccaraso, è stato il quotidiano online del Messaggero, che ha anche pubblicato il video dell’avvistamento attraverso i suoi canali social.

Nelle prossime ore riusciremo a recepire maggiori informazioni inerenti all’orsa e al suo piccolo, perchè sarà interessante sapere di quale plantigrado si tratta.

L’ orsa e il suo piccolo, avvistati a Roccaraso, potrebbero portate qualche altra buona notizia sulla riproduzione di questa specie che da qualche tempo era molto vincolata quasi ed esclusivamente all’orsa più famosa in Italia. Amarena.

Comments (No)

Leave a Reply