Coppa del MondoNewsSci

Coppa del Mondo, che spreco Italia. Trionfa la Shiffrin, seconda Brignone

Grande rammarico per le azzurre che pasticciano, nonostante tutto la Brignone strappa il secondo podio stagionale. Fuori dalla gara Vlhova e Bassino

La Coppa del Mondo di sci ha regalato due Manche emozionanti con la capolista della Classifica generale, Petra Vlhova, che è uscita quasi subito a causa di un errore che non le ha permesso di terminare la gara.

Bene Federica Brignone e Marta Bassino che con due buone manche si sono messe subito alle spalle di Shiffrin con un distacco di 0’14” e 07″ di secondo.

Sofia Goggia conclude invece una prima sessione in modo piuttosto anonimo, forse un po’ troppo sulla difensiva, così che al traguardo arriva con circa due secondi e mezzo di distanza dalle prime.

Al termine della prima sessione si capisce subito che la battaglia sarà esclusivamente tra le prime tre per la vittoria.

Una straordinaria Federica Brignone a metà gara aveva un vantaggio sulle dirette rivali di circa un secondo e mezzo, che si è vanificato a causa di una caduta dalla quale la Valdaostana ha saputo immediatamente rialzarsi e concludere la gara in luce verde.

Davvero un peccato per la Brignone che con molta probabilità senza quella scivolata avrebbe portato probabilmente a casa la sua sedicesima vittoria in carriera e in Coppa del Mondo.

Seconda Manche nera per Marta Bassino che con 1 secondo e 01 di vantaggio su Brignone ,(scivolata) al penultimo intermedio, è stata fermata da una caduta che anche a lei come a Petra Vlhova non le ha permesso di concludere la gara.

Vittoria quindi servita su un piatto di argento per la statunitense Shiffrin che ha gestito la gara, ma che nel ritmo è ancora probabilmente dietro alle due italiane.

Grande gioia alla fine per la statunitense, commossa, tornata alla vittoria dopo un anno di sofferenza dovuto alla morte del papà.

La regina è tornata, le italiane ci sono, e i prossimi mesi promettono grandi emozioni a partire dal prossimo fine settimana quando comincerà la stagione della velocità.