Previsioni

I temporali non mollano; oggi e domani saranno frequenti specie al Sud

Ci attende un week end temporalesco, specie al Sud. Il caldo continuerà a farsi sentire, ma i temporali "spegneranno" momentaneamente la calura. Ecco dove.

L’instabilità non molla e dopo aver colpito con insistenza, ieri, le regioni appenniniche centrali tenderà a concentrarsi in questo fine settimana soprattutto all’estremo Meridione e in alcune aree del Nord, segnatamente i settori alpini e quelli prealpini centro-orientali.

Per quel che riguarda l’aspetto relativo alle temperature, anche le successive 24-48 ore saranno caratterizzate da un clima caldo dal sapore prettamente estivo, con i valori diurni che sovente potranno a tratti superare i 35/36°C. Solo laddove sarà presente qualche temporale la calura verrà “smorzata”, con i valori termici che potrebbero anche perdere dagli 8 ai 10°C. Ma andiamo a vedere dove colpiranno questi temporali:

Oggi, sabato 11 Agosto, ci aspettiamo un miglioramento delle condizioni meteorologiche sulle regioni centrali, in special modo quelle appenniniche, bersagliate ieri da fenomeni temporaleschi molto intensi talora accompagnati da furiose grandinate (l’area del Teramano la più colpita). A partire dal pomeriggio odierno, infatti, vedremo svilupparsi moti convettivi piuttosto minacciosi soprattutto sull’Appennino meridionale, nella fattispecie tra Campania, Basilicata, Puglia e più diffusamente anche nell’entroterra siculo orientale. Qualche temporale sarà possibile anche all’estremo Nord Est, specie nel Triveneto, ma non escludiamo possibili formazioni temporalesche anche nel sud del Piemonte.

Domani, domenica 12 Agosto (mappa soprastante), il copione non muterà di molto; ancora temporali in formazione, durante il pomeriggio, sull’Appennino meridionale e sul settore alpino e prealpino, con possibili sconfinamenti verso le zone pianeggianti tra Piemonte e Lombardia (specie le aree settentrionali di entrambe le regioni). In queste ultime attenzione a fenomeni particolarmente intensi entro il tardo pomeriggio-sera. Più giù come, come detto, temporali in rapido sviluppo sui monti di Campania, Basilicata, Calabria ed entroterra siculo, ma non escludiamo la possibilità di improvvisi scrosci di pioggia anche tra Marche, Abruzzo e Molise.

Aspetto relativo alle temperature: come specificato continuerà a far caldo senza importanti variazioni, se non che durante i rovesci più intensi i termometri potranno momentaneamente perdere fino a 8-10°C. Solo a precipitazioni cessate, seppur gradualmente, la colonnina di mercurio (insieme all’umidità, attenzione!) tornerà a salire e la sensazione di caldo afoso diverrà, a quel punto, ancor più fastidiosa.