Medio-lungo terminePrevisioni

Neve e freddo in Appennino, ecco le previsioni

Un fronte d'aria fredda, nel corso della giornata odierna, scivolerà lungo il nostro Paese riportando condizioni meteo invernali. Tornano freddo e neve.

Freddo e neve, sarà un mercoledì invernale in Appennino.

Freddo e neve: una forte perturbazione atlantica, accompagnata da aria via via sempre più fredda, attraverserà nel corso della giornata odierna gran parte della nostra Penisola e riporterà piogge un pò ovunque, temperature in brusco calo e la neve sulle montagne. Il fronte freddo si organizzerà soprattutto durante il tardo pomeriggio, allorquando l’aria fredda si spingerà con maggior veemenza verso l’Italia, esaltando il gradiento termico verticale e generando l’accentuazione delle correnti settentrionali. Sarà proprio in questa fase che ci attendiamo la neve sull’Appennino centro-meridionale fino a quote basse che, nel corso della serata, si spingerà fin verso le aree collinari.

APPENNINO SETTENTRIONALE – Peggioramento via via sempre più marcato nel corso della giornata, dopo una mattinata per lo più variabile e caratterizzata da qualche piovasco soprattutto sull’alta Toscana. I fenomeni tenderanno ad accentuarsi soprattutto nel pomeriggio, estendendosi uniformemente a tutto il comparto. Neve mediamente sugli 800-1000 metri di quota, in calo nel corso della sera fin sui 600 metri sull’Appennino tosco-emiliano. Con il passare delle ore migliora ad iniziare da ovest.

neve

APPENNINO CENTRALE – Maltempo in accentuazione nel corso del pomeriggio, con tempo in peggioramento ad iniziare da nord. La neve, che inizialmente cadrà oltre i 1000-1100 metri tenderà ad abbassarsi repentinamente di quota nel corso delle ore pomeridiano-serali, tant’è che il limite si assesterà sui 700-900 metri un pò ovunque. A tarda serata, mentre da nord il tempo progressivamente volgerà verso un lento miglioramento, tra Lazio, Abruzzo e Molise continuerà diffusamente a nevicare fino a quote basse, con i fiocchi che potrebbero spingersi a tratti fin sui 500-600 metri, specie in presenza di forti rovesci. Temperature in calo nella seconda parte della giornata, venti forti da nord/nord-ovest ovunque. Per quel che riguarda gli accumuli nevosi maggiori, le aree più coinvolte saranno il Reatino e il versante nord del Gran Sasso.

neve

APPENNINO MERIDIONALE – Prevalenza di tempo per lo più variabile per gran parte della giornata, qui gli effetti della perturbazione a carattere freddo si avvertiranno solo nel corso della tarda serata, quando il fronte d’aria fredda scivolerà fin sull’estremo Meridione e porterà nevicate sull’Appennino fin sui 1000-1200 metri. Quota neve che si abbasserà con il passare delle ore tra Campania e Basilicata occidentale, con fiocchi non esclusi fin sugli 800-900 metri in presenza di rovesci forti. Venti in accentuazione specie sui settori di ponente, temperature stazionarie che tenderanno ad abbassarsi a partire dalla sera, ovunque.

neve